Denai Etichetta

Buonasera,volevo chiedere se possibile di creare un etichetta chiamata Denai.
Almeno c’è più ordine e io potrei silenziarla in modo da non vederla.

4 Mi Piace

Ciao, nei prossimi giorni faremo un piccolo cambiamento sul forum.
Terremo da conto le etichette e anche la tua idea.
Grazie mille :hugs:

@goldr31 @AleCorna

3 Mi Piace

Anènal, denài logudùr jù

=(

1 Mi Piace

Fèr anenaldùro, gèn vanùl! Vani kimèrefa moenàvi zàli manèl! Fèr tolkènefa [Denài] anmojanàl mansàl! :wink:

1 Mi Piace

Omae wa mou shindeiru :hugs:

4 Mi Piace

Ragazzi non fraintendete, è una bellissima lingua per carità… ma non la voglio vedere
Potrei sapere le traduzioni?

Watashi wa ikite imasu!

Tristezza, denai tanto bello (dovrebbe essere “Anenàl, gè denai logudùr jùo”)

Non è una tragedia, fratello mio! Ti farò più scherzi! Non scriverò da nessun posto!
(Onestamente non so se ho capito bene, eheh)

Morirai (lett. stai morendo. In giapponese non esiste il futuro) . Mou non so cosa significhi.

Io gli ho risposto: Sono ancora vivo!

3 Mi Piace

Per la prima volta mi permetto di correggere te Kata!!

Io ho tradotto il messagio di Alki come:

Tristezza/Sono triste (anche se solo il meraludita permette il soggetto sottointeso…), Denai è tanto bello.

Risposta

Non disperarti, fratello mio (anenaldùro è riflessivo, soggetto indiretto con fratello mio)! NOI (VANI!) faremo molti scherzi a lui (il dativo resuscitato)! Non scriveremo (va bene anche scriverò non avendo specificato soggetto) [Denai] (ovvero l’etichetta) in nessun posto (ablativo ma effettivamente questo dovrebbe essere un errore, in nessun posto dovevo mettere il derivatore locativo? anmojanòs?)

P.S.
Finchè non sono codificati tutti i complementi e i casi io continuo a usare l’ablativo alla latina :man_shrugging:

1 Mi Piace

Voleva essere un “Com’è triste!” o “Che tristezza”, ma effettivamente in ogni caso un pezzo l’ho perso, ops!
Comunque temo che un pochino stiamo iniziando ad accennare a una divagazione dal tema della discussione - l’etichetta [Denai] non sarebbe brutta cosa, a parer mio, ma magari sarebbe più apprezzabile come “aggiunta” alle altre (un po’ com’è ora [GDR])

Eheh immaginavo usassi l’ablativo così, ma in denai è molto più semplificato: modo da luogo, provenienza, stop.

Occhio che i pronomi personali non sono droppabili, a meno che non si voglia usare l’imperativo generico o che si voglia rendere impersonale il verbo (una sorta di “E’ triste”), però la -o finale per il passivo ci vuole per forza in questo caso, altrimenti non è un verbo :slight_smile:
Idem con il ju della seconda frase di Alki, per dire “è bello” non basta “ju”, devi verbalizzarlo e al passivo: jùo.

AAArgh, e hai fatto linguistica! Riflessivo e passivo mica sono la stessa cosa! Il riflessivo al momento in denai si fa con simil- (vero è che non c’è la regola scritta, solo diversi esempi nel vocabolario). anenaldùro è un passivo, mica un riflessivo, fosse anenàlo avrei tradotto con “è triste/è una tristezza”, ma visto che hai messo anche il -dùr ho immaginato fosse proprio una tragedia :slight_smile:

Cavolo, il plurale me l’ero proprio perso ^^’

Occhio che se usate “denai” come parola per indicare la lingua, è obbligatorio mettere l’articolo gè, altrimenti non è distinguibile dal verbo lirico che è il suo significato originale.

E dopo tutta questa nerdata, ora Brakko puoi farti venire le convulsioni da stress ^^’

1 Mi Piace

(Usa il vocativo, è lì apposta! Anenalèn! :slight_smile: )

Sì, in effetti stiamo divagando.

1 Mi Piace

Vi invito, per favore, a non entrare troppo off topic.
Per l’etichetta Alecorna valuterà l’introduzione

OT

@staff-forum Spostatelo in suggerimenti plox

1 Mi Piace

Ho creato l`etichetta Denai, da ora in poi potrete tutti utilizzarla.

3 Mi Piace

Questo argomento è stato automaticamente chiuso 30 giorni dopo l’ultima risposta. Non sono permesse altre risposte.