Discussione su linee guida gdr

Ho l’impressione che da qualche parte qui in mezzo ci sia un errore, che dev’esserti sfuggito, che ci impedisce di capire cosa vuoi dire. Riusciresti per favore a chiarire la cosa (anche in privato, dato che stiamo un po’ divagando, credo, dall’intento originale del post)?

3 Mi Piace

Narth’Alas ha 3 Magistri. Uno si occupa di amministrazione della città, uno di politica militare, uno di politica estera. Quello di politica estera (io) decide se una città è ostile o meno, e quindi va raidata o meno. Se questo Magistro dice di non raidare una città, perchè amica o neutrale, Narth’Alas non raida quella città.

Se, ad esempio, EvanRosier dice a Johnrookie di attaccare Jebboville, quel raid (anche se viene dal capo della città) non è autorizzato da Narth’Alas, in quanto, secondo la divisione del potere di Narth’Alas, solo io ho il potere di “autorizzare” un raid di Narth’Alas, cosa che non ho fatto.

(questo è un principio di base di qualsiasi potere, anche reale: chi non ha l’attribuzione di emanare un atto, se emana l’atto, l’atto è illegittimo, perchè non proviene da alcuna attribuzione).

Da questo ne deriva che:

  • Io sono l’unico con il potere di autorizzare un raid;
    -> io non ho autorizzato il raid della festa;
    -> il raid della festa non era autorizzato.

Non capisco dove sta la difficoltà di capire questo. Come funziona il potere a Fusdur?

1 Mi Piace

Il punto e’ se non l’hai autorizzato, e non si possono fare raid senza il tuo permesso, perche’ e’ stato fatto? O il tuo potere non viene rispettato o hai mandato tu il raid. E aggiungo che tu hai perdonato l’ atto quindi pensi sia giusto o non ci hai capito nulla e non hai letto le carte che hai firmato?

3 Mi Piace

Perchè la gente fa quello che vuole e se ne assume la responsabilità?

Il processo non è stato assolutamente una farsa, mi hanno detto i motivi e li ho capiti e apprezzati. Di conseguenza l’ho “autorizzato” ex post. Voi mi state accusando di aver autorizzato il raid ex ante, cosa che non ho fatto.

E, per dire quanto siete nel torto, ho già preso delle decisioni in merito al kick di certa gente a suo tempo, quando non mi hanno saputo dare argomenti validi per il loro raid.

E quali sarebbero le ragioni?

Le ragioni sono nella sentenza, che è pienamente GDR di Narth’Alas.

Volevate sostituire il sindaco di Gothlan attraverso delle pressioni, e ciò è stato testimoniato più volte da @JollyX. Questo a molta gente che gioca a Narth’Alas non è piaciuto per niente.

Se parli con jolly ti dira’ che le nostre intenzioni erano ristabilire la pace nel momento in cui tutti saltavano alla gola di Gorhlan, non abbiamo mai minacciato, usato armi o violenza di alcun tipo, purtroppo la citta’ a volte non e’ stabilissima ed essendo vicini vogliamo solo il meglio per loro. Di fatto noi li abbiamo sempre supportati e penso tu stia cercando solo un prestesto per lavarti le mani di aver la parziale responsabilita’(essendo stato fatto da tuoi cittadini il raid) di aver ostacolato un evento divertente che puntava a far qualcosa di diverso. Ci tendo a sottolineare che se i tuoi cittadini avevano un buon pretesto non agivano da cani sciolti (come tuttora stanno facendo) ma ti interpellavano e se ne parlava. Voi volevate solo divertirvi a rovinare un evento simpatico perche’ provate piacere nel prendere di mira gente disarmata. @Potterberry @JollyX

1 Mi Piace

Kickata gente e riammessa dopo due giorni :sweat_smile:

1 Mi Piace

Cercare di sostituire un sindaco, per qualsiasi ragione, adducendo a ragione il “Lo facciamo per te, fidati di noi” e intanto magheggiare dietro già sapendo di non avere alcuna intenzione di ridare la città finita la crisi (come testimoniato da molti altri a Spy), non è in alcun modo tollerabile, e spero che molti, molti altri la pensino come me.

Detto questo, lo avete fatto, non interessa molto la ragione, è solo il fatto che lo avete fatto, appunto, ad aver spinto le persone contro di voi. Ma come ogni altra decisione eh, vi siete assunti il rischio del vostro gioco (o, come la chiamate, “benevolenza”).

Bene, si sta arrivando da qualche parte.
Da parte nostra, sebbene abbiamo, in GDR off, sostenuto (e in parte anche avanzato noi stessi) quelle che sono poi state le proposte di Koras e Nephelai, in GDR on abbiamo soltanto detto:

Insomma, strettamente in GDR on abbiamo sostenuto la proposta soltanto per la prospettiva di riportare la pace nelle Oltreterre Occidentali (dove siamo stanziati anche noi, e quindi con motivi che personalmente mi sembrano più che validi - sei chiaramente libero di dissentire, ma la prospettiva che condividiamo a riguardo io e gli altri di Fusdùr non mi sembra così aliena). La dichiarazione di Koras, inizialmente molto aggressiva, è poi stata moderata nei toni:

La risposta di Fusdùr è arrivata soltanto dopo questa “calmata” da parte di quelli di Koras, ancora perché, in GDR on, a quel punto l’accusa ci sembrava sensata. Chiaramente subentra anche la paura di essere una città neutrale, senza milizia, di fianco a una guerra in corso - di nuovo, libero di dissentire, ma non mi sembra un ragionamento così fuori dal mondo.

Ora, come è già stato più volte evidenziato in passato, non è stato pubblicato, per scelta, un regolamento riguardante il GDR. Tipicamente, però, (e ammetto che la mia esperienza a riguardo è limitata, ma qualche GDR nel tempo l’ho fatto) utilizzare scelte prese e affermazioni fatte in GDR off per motivare una decisione in GDR on è un caso di metagaming bello e buono (almeno secondo le convenzioni usuali incontrate dove ho giocato io - che qui potrebbero essere diverse, ma sarebbe la prima volta). Di nuovo: un regolamento GDR qui non c’è, ma, anche non ci andasse contro, il metagaming è, come sono certo tu possa facilmente capire, una brutta cosa. Lungi da me il lanciare accuse - è compito dello staff decidere - ma mi sembra che finora il comportamento adottato esuli da quello che è normalmente consuetudine.

A riguardo cito, giusto a sostegno della mia definizione: https://en.wikipedia.org/wiki/Metagaming_(role-playing_games)

1 Mi Piace

Nope, “metagaming” come dice il termine (oltre - gaming) è addurre a motivazioni delle ragioni squisitamente personali, che non c’entrano nulla con il game. Il game è fatto dalle persone, che stanno su TS o altre piattaforme, che si scambiano opinioni o dissapori.

Sarebbe metagaming se avessi aperto le ostilità o avessi appoggiato il ragionamento dei miei “raidatori” basandomi su un astio nei vostri confronti. Questo astio non c’è, ne potete andare ben sicuri. Per la maggior parte mi suonate familiari dai vostri nick, mentre altri non li conosco, e non li conosciamo (parlo a nome di tutta la mia città, visto che ci sto insieme su discord tutto il giorno) nemmeno perchè sono del tutto nuovi a FW.

Le motivazioni che mi hanno portato ad autorizzare ex post i raid sono quelle, e non c’è nulla se non Jolly che ci ha chiesto aiuto, e il clima di diffidenza che moltissime delle vostre politiche diplomatiche hanno instaurato a Narth’Alas.

Il fatto che non ti interessino le ragioni dimostra la tua cocciutaggine, bisogna sempre capire le intenzioni altrimenti si segue solo l’ intuito anche se si e’ in errore. Invece mi interessa le motivazioni che ti hanno spinto a rovinare un evento simpatico slegato dalla situazione con Gothlan, la quale ci stava anche portando dei doni(pensa che cattivoni siamo stati con loro), e vorrei sapere in che modo rovinarlo fa giustizia (a un torto mai fatto nel modo in cui lo descrivi tu) a Gothlan.

Mi dispiace ma temo di doverti contraddire: citando dalla pagina che ho linkato (per mia ammissione in un momento successivo).

Tradotto rudimentalmente, qualora fosse necessario:

Non so se sia colpa di una mia interpretazione prettamente anglosassone della cosa - mi sono “formato” (se di formazione si può parlare), come già dicevo in un altro post, su un server australiano - ma il significato che conosco io di metagaming mi sembra diverso dal tuo, e ben più relativo al caso in oggetto.

Rinnovo, poi, l’invito a parlarne in altro luogo, privato o pubblico che voglia essere, perché mi sembra questa discussione esuli da quello che è l’obiettivo di questo topic.

Mi dispiace ma non ho rovinato nulla io, non avendo raidato. E visto che, ripeto, non ho autorizzato alcun raid, non mi tange minimamente il tuo commento.

Per @Alkiblue, il “metagaming” che stai citando è quello squisitamente D&D et similia, non quello di Minecraft. Lo Staff GDR ha già detto che alcune prese di posizione GDR On possono essere giustificate da determinati documenti (messaggi privati per niente GDR on sul forum) o discussioni su TS, se possono essere provate.

Penso che Spy e @JollyX non abbiano alcun problema a testimoniare che la loro “discussione” su TS possa essere avvenuta anche in GDR on.

Mi sono permesso di chiedere a @SirVecchio di spostare i messaggi a un nuovo topic, perché mi sembra una discussione importante da avere e per evitare di intasare un topic che, come ripetuto numerose volte, non aveva questo fine.


Tralasciando che avrei da dissentire sul “non quello di Minecraft” (semmai “non quello di FW”, ma chiaramente non è probabilmente questa la sede più adatta per quel tipo di discorso, essendo, chiaramente, su FW), è vero che loro potrebbero parlare della loro discussione in GDR on, ma non se, precedentemente, noi ci si era messi d’accordo con la persona che citi per tenere come GDR off il coinvolgimento di Fusdùr, se non ho capito male e la memoria non mi inganna (si parla di eventi di un mese fa, se non erro, ma a questo riguardo coinvolgo @Phirez). Citare di punto in bianco dei cattivi rapporti fra città che in GDR on (e, a dirla tutta, pure in GDR off), ad oggi, non esistono per giustificare un’aggressione nei confronti di una città neutrale mi sembra una mossa piuttosto curiosa e, soprattutto, estremamente poco realistica (almeno una briciola, un accenno di questo benedetto realismo manteniamolo, pur tra dragoni, fate e viverne. A interpretare tutti Superman non si diverte nessuno).


Mi sembra che questa su cosa costituisca metagaming e cosa no sia una discussione da avere in maniera seria e indipendente dal caso specifico, eventualmente anche con l’intervento dello @mod-alinox (soprattutto, ovviamente, nella sua parte che si occupa di GDR). Essendo partita da questi messaggi credo sarebbe cosa gradita a tutti tenerli come riferimento, ma chiedo per favore anche ad altri di intervenire con la rispettiva opinione e soprattutto di mantenersi rispettosi nei confronti altrui (in maniera precauzionale aggiungerei “da ambo le parti”).

Ad onor del vero tali informazioni non sono giunte solo a Narth’Alas, inoltre se jolly è d’accordo non vedo perché queste non possano essere usate in gdr on.
Tra l’altro, domanda da da assoluto inesperto, se queste informazioni fossero false ma i personaggi gdr on di narth’alas fossero convinti della loro veridicità, che problema ci sarebbe dal punto di vista gdrristico?

1 Mi Piace

Si può dire che sono onniscente visto che quando parlavi di mettere alkiblue come garante della città di gothlan io ero nel canale ts con il nome di vhzetam. Ovviamente lo dicevi per garantire la pace, ma strappare una città di mano a chi l’ha fondata con i propri soldi e il proprio tempo mi sembra un prezzo un po altino, che dici? E in precedenza c’erano state minacce anche piu’ aggressive e subdole, del tipo che Jolly sarebbe dovuto andare a fondarsi un’altra città e lasciare gothlan a voi (questa cosa mi è stata riportata anche da gente che all’epoca era vostra alleata, oltre che dagli stessi cittadini di ghotlan). Comunque se questo lo considerate metagaming posso tirarvi fuori le prove strettamente GDR

Voi ora mi direte: ma quella è una missiva di Nephelai! Certo ma il garante che è stato proposto è il personaggio GDR di Alkiblue, che oggi come allora è un cittadino di spicco della città di fusdur.

Ovviamente capisco il vostro modus operandi: poliziotto buono e poliziotto cattivo? mandate i vostri alleati a fare brutto e poi voi ammorbidite la vostra preda?

Poi Phirez ha il grilletto facile, come quella volta che abbiamo raidato mezzo server con il keep inventory on, nessuno se l’è presa e anzi ci si faceva le foto in game e si scherzava su ts, poi arriva phirez che pensa bene di “minacciare” dicendomi testuali parole: “ho già ordinato a 3 città di venirvi a raidare”.

1 Mi Piace

Ciò di cui parli è tutto pubblico, non c’è nessun complotto dietro, inoltre mi chiedo cosa abbia a che fare questa discussione già risolta, chiusa e archiviata con quello che sta succedendo adesso. Se ci fossero state delle pressioni, come dite voi, al loro rifiuto sarebbe seguita una ripercussione che, ci tengo a sottolineare, non c’è stata. Come città neutrale ci siamo posti più volte nel ruolo di mediatori e mi sembra che le ostilità iniziali si siano poi concluse in un nulla di fatto anziché in una guerra.

Questo argomento è stato automaticamente chiuso 30 giorni dopo l’ultima risposta. Non sono permesse altre risposte.