[EVENTO] La grande lotteria di Vertrus Opucìs Walnut

L’eccitazione era palpabile ad Asterem nei giorni in vista della Grande Lotteria. Erano ormai mesi che non si parlava d’altro tra le corti e le vie di tutta la città.

Il magnate Vertrus Opucìs Walnut, che aveva fatto la sua fortuna acquisendo e rivendendo alla Gilda degli Ingegneri i giacimenti di carboliquido della regione, secondo molti era uscito di senno per il troppo denaro o semplicemente aveva avuto un epifania religiosa tale da voler rinunciare a tutti i suoi guadagni per darsi all’eremitaggio predicando il Grande Draft. Quale che fossero le sue ragioni nessuno lo sapeva con certezza, ma quel che fece… Oh quello era sulla bocca di tutti.

Di punto in bianco qualche mese prima spese tutto il suo patrimonio per organizzare e sponsorizzare la più grande lotteria che Asterem avesse mai visto, la Errenneggi. Fece stampare milioni di biglietti e li sparse in giro per la città gratuitamente, ma soltanto uno sarebbe stato quello vincente. Il premio un pregiato uovo di drago di ghiaccio bianco, un animale di rara bellezza. Il suo intento filantropico era quello di permettere a chiunque di poter ottenere il pregiato animale, ma nella sua follia aveva sottovalutato l’avarizia degli uomini.

Inizialmente i biglietti erano talmente tanti che chiunque pote accaparrarsene uno, ma di li a poco, le gilde, le organizzazioni criminali o semplicemente i furbi si adoperarono per ottenerne il monopolio. Nelle settimane successive divenne praticamente impossibile trovare un biglietto casualmente per le strade di Asterem e iniziò lo smercio a caro prezzo dei biglietti da parte delle gilde della città. Mancavano più pochi giorni all’estrazione e chi avesse trovato, comprato o rubato un biglietto se lo teneva stretto in vista del fatidico giorno.


GDR OFF:

Organizzo una lotteria in cui metto in palio un uovo di drago di ghiaccio bianco. I biglietti sono in vendita al modico prezzo di 3500 z in game (per segnalare il pagamento è richiesto uno screenshot in game) e una risposta in GDR ON a questo topic su come avete ottenuto il biglietto.

Non è un requisito essere cittadini di Asterem, ma dovete giustificare come siete venuti in possesso del biglietto in GDR ON e pagare i 3500 z (il setting descritto già prevede che i biglietti possibilmente siano arrivati anche fuori asterem tramite mercanti, ladri o che… sbizzarritevi).

Per i cittadini di Asterem per voi in caso non abbiate già un drago, c’è lo sconto sui 3500 z e vi è richiesto solo di fare la risposta GDR ON a questo topic. Per quelli che invece già hanno un drago vi è sufficiente pagare i 3500 z.

Riguardo al GDR: Potete narrare di averlo trovato a caso per strada, comprato da un bagarino, ucciso qualcuno che lo aveva, come vi pare e piace. Il setting è descritto sopra divertitevi ad inventarvi qualsiasi cosa vi pare, unico requisito che siano almeno 280 caratteri. (dai rega è un Tweet praticamente suvvia)

Riassumento il format di risposta è:

Citazione blablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablablabla
Screenshot dei soldi inviati a Opchip

Per quanto riguarda le modalità di estrazione sarà gestito tutto da me (o dallo staff se volesse intercedere come garante della cosa). Sostanzialmente andando in ordine di risposta a questo topic vi assegno un numero e poi estraggo tramite random.org chi vincerà. Farò 3 estrazioni senza reimmissione.

Premi:
Primo estratto: 1 uovo di drago di ghiaccio bianco
Secondo estratto: Dei cibetti
Terzo estratto: Dieci Betty

L’estrazione avverrà alle 03/05/2020 alle 21:00. Le risposte al topic si riterranno valide entro e non oltre le 20:00 dello stesso giorno. L’estrazione sarà fatta pubblicamente streammando l’evento sul Discord della città e pubblicherò un invito in questo topic dopo le 20:00 per chiunque sia esterno alla città.

@Narisya @Koras @Gothlan @NarthAlas @Simphonya @Svartsteinn @Neapovil @Fusdur @Elakrov @Shanukhan @Esmatisse @Thoramas @Nephelai @Amythys @MonasteroSanEnkuud @Vilidium

13 Likes

Il Monaco Ibarkhan si trovava al Tempio a studiare le sacre letture, quando l’amico e allievo Zabazal lo salutò:
«Sia Lode, Ibarkhan»
«Sempre Sia Lode, Zabazal. I tuoi occhi tradiscono eccitazione, porti notizie? Cattive o buone?»
«Pare che un ricco uomo di Asterem sia andato fuori di melone e abbia speso tutti i suoi soldi per organizzare una lotteria!»
Ibarkhan fece un breve cenno di assenso, successivamente iniziò a sfogliare il Libro dell’Eterea Spiegazione e lo porse a Zabazal, indicandogli un punto e invitandolo a leggere ad alta voce.

«Il lusso porta al KI e allontana dal QU. Accogli i beni materiali e preservali ma non lasciare che ti ingannino.»

Un po’ imbarazzato, l’allievo tentò una timida replica:
«Ah…ehm capisco il mio errore maestro, volevo però dirle che ci sono anche voci che questo magnate stia facendo tutto questo per seguire il verbo di Draft, sia sempre lode al suo nome.»
Impassibile, Ibarkhan rispose:
«Che sia follia o fede, in entrambi i casi l’intervento divino è indubbio.» poi il maestro giunse le mani in preghiera e chiuse gli occhi:
«Preghiamo i Divini che questo atto possa essere un primo passo sulla ripida scala quantica e non il propagarsi del folle vento del WU, che spira sotto forma di purpurei fumi di lavanda dalla città di Fusdur.»

OFF

Non è un gdr di partecipazione, è più per ruolare la reazione del Tempio a questa notizia. Approvo comunque l’iniziativa.

4 Likes
OT MA NON TROPPO

1 Like
Riepilogo

Era ovviamente un trucco del maestro Ibarkhan per valutare la fede dell’allievo. Sia Sempre Lode.

1 Like

Partecipo.Ti mando il grano dopo.

Per il GDR che tanto amo

Riepilogo

—>GDR<—

OFF

Mi dispiace Langa, ma io di “biglietti trovati” non ne trovo neanche un paragrafo in tutto il libro :confused:. Oltretutto si ritiene valido solo il GdR che posti in questo topic fintanto che è lungo almeno 280 caratteri E dovresti mettere in Details quello che è GdR Off, non il contrario! D:

GDR OFF

Non ho un drago, quindi non ti pago. Prova: non riesco a giocare, figurati a farmi il drago :poop:

Solarit Balkder I, figlio dodicenne di Solarut Balderk II, rincorreva con l’omonimo del padre e fratello maggior Solarut Balderk III nel bel mezzo del centro di Asterem.
Quest’ultimo aveva infatti rubato, ovviamente per scherno, l’uovo di drago pupazzo del fratello minore, e complice la differenza di eta’ di tre anni, non aveva problemi a tenerlo a distanza, sfidandolo non appena riusciva ad avvicinarsi appena per poi ridargli distanza.

Ormai sfinito, Solarit correva ormai con gli occhi chiusi dalla fatica, e presto ando’ a sbattere contro una figura adulta.

“Proprio antipatici questi fratelli maggiori!” disse non curante dell’urto “Tieni questo figliolo, e forse in qualche giorno potrai vantarti col fratello maggiore di ben altro di un uovo pupazzo!”.

Senza dare altre spiegazioni, la figura se ne ando’.

Fu Solarut Balderk II, una volta che i due figli erano tornati a casa, a spiegare cosa aveva ottenuto il piccolo Solarit I.

2 Likes

Margot si trovava rinchiusa nella cucina di Asterm una media di 12 ore al giorno, produceva cibi, raccoglieva il grano, macinava la farina e mungeva il latte.
In realtà era una sua grande passione passare anche dai suoi cittadini con i suoi manicaretti nel grembiule per farglieli provare di nascosto. Chiedeva consigli e modificava le ricette fino a renderle perfette. Era il suo passatempo preferito, oltre che il suo lavoro.
Un giorno, però, il suo passatempo diventò un’ossessione. La ricetta di sua nonna, la Pixiecake, era andata rovinosamente caduta nel forno, insieme all’impasto per il pane.
Margot guardò il foglio disintegrarsi in un baleno e solo successivamente decise di provare a farla a memoria.
La prima volta venne troppo dura, decisamente troppo dura. La volta successiva l’impasto non era lievitato, ogni prova dava un problema diverso, fino a che…la tragedia.
La pixie-dust era finita. Margot presa dall’isteria iniziò a ravanare in tutte le chest, anche quelle dei suoi concittadini, urlando “DA QUALCHE PARTE DEVE PUR ESSERCENE! DATEMI DELLA PIXIE DUST”. Nessuno si sentì di dirle la verità, aveva dato fondo al magazzino, e ora andava cercata, nella pixie land.

Si fece notte, e Margot dovette fare i conti con la realtà. Non c’era più possibilità di provare la ricetta della sua nonna, a meno che …
Decisa, si alzò sulle sue gambe, prese lo zaino e lo riempì di ogni utile necessario per una escursione di vari giorni.

Il giorno seguente, finalmente, arrivò nella pixie land, le voci parlavano di una terra tenebrosa, dove le fatine si prendevano gioco di te fino a rubarti tutti i tuoi preziosi.
Quello che Margot trovò davanti a se, invece, fu una terra fantastica, piena di casette carine e fatine gentili. Offrii il suo cibo alle piccole esserine, che la ripagarono con una sacca piena della preziosissima pixie-dust, e anche qualche segreto sulla ricetta, proprio quello che le serviva dopo la perdita della pagina del ricettario.

Quando Margot fu di ritorno iniziò la ricetta (che le riuscii egregiamente, a detta dei suoi concittadini) e finalmente potè scrivere, per la prima volta, una ricetta di suo pugno nel ricettario che si tramandavano da generazione in generazione.

Margot si posò sul letto, stanca ma soddisfatta, e decise di posare sul suo comodino l’ampolla luminosa che le avevano donato le piccole pixie. Cercando nello zaino sentì qualcosa, oltre all’ampolla, un biglietto con su scritto “La Grande Lotteria - Biglietto N 34556”.
La cuoca era stanca, non si fece molte domande, mise il biglietto nel comodino e si addormentò finalmente senza torce accese, ma con la luce delle pixie a proteggerla.

5 Likes

GDR on

Un giorno di pioggia
Langaiden e Dristar
raccolgon un biglietto dorato per caso
Poi a Spes finita la pioggia
Incontran e si scontran
Con Skedix e così
Il dolce sorriso di Skedix
Nel loro pensiero ora c’è
Kiss me, kiss me Skedix
Certo il loro cuore
Palpita d’amore
Amore sì per Sked
Sono affezionati
e giocan sempre assiem

GDR off
308 caratteri Boy @Opchip . Voglio il mio biglietto

7 Likes

Uppo per ricordare a chiunque sia interessato che ha tempo fino alle 20:00 per rispondere a questo topic. Mi riferisco nello specifico a te @mattiello18 dato che oggi mi hai pagato in game, ma non hai ancora postato niente. Sappi comunque che se non posti in tempo ti restituirò i soldi del ticket.

@Langaiden, il GdR lo ritengo valido perchè rispetta i requisiti che ho stabilito; apprezzo la goliardia, ma i requisiti sono volutamente larghi per non intimorire e permettere a chiunque di partecipare… Non posso fare a meno quindi perlomeno di sollecitarti a tirar fuori qualcosa di senso compiuto perlomeno per la decenza nei confronti degli altri partecipanti. Detto questo comunque se anche solo semplicemente procedessi al pagamento (dato che possiedi un drago) ti considererei tra i partecipanti a tutti gli effetti.

3 Likes

Giovanni era un umile pescatore di lago, passava le sue giornate a fare perforazioni lungo il lago ghiacciato di Sakopetan con una piccola e scomoda trivella manuale, 10 alla volta in cui poi inseriva le trappole acquatiche che acquistava a Spes.
Dopodichè se ne andava per ritornare il giorno dopo a raccogliere i frutti del suo lavoro, oggi purtroppo controllando le trappole scoprì che più della metà erano state distrutte o danneggiata da qualcosa di grosso.

“pena mia! sono rovinato! Queste trappole erano tutto ciò che mi dava da mangiare! Come farò ora a procurare il pane per la mia Orbetta?! Devo andare subito a Spes e trovarne di nuove a buon prezzo, ho solo 3500z spero mi bastino per delle trappole di buona qualità…dannata inflazione”

e così Giovanni si recò al mercato di Spes in cerca delle sue trappole, stava giusto revisionando quanto offriva un negozio quando fu approcciato da un individuo coperto da uno scuro copricapo e sentì sulla schiena l’appuntito coltello che questi gli puntava alla schiena.

“Vieni con me senza fare storie, non ho intenzione di farti niente di male e potresti anche guadagnarci”

Giovanni, da umile pescatore qual era, dopo un momento di spaesamento in cui fu tentato di gridare aiuto per richiamare le guardie, fece quanto gli veniva ordinato e segui incautamente il losco figuro in un vicolo li vicino.

“Ora che siamo qui ti conviene subito svuotarti le tasche, le mie fonti dicono che hai un bel gruzzolo con te. No no tranquillo questa non è una rapina, non mi permetterei mai di rapinare un onesto uomo che vuole solo sfamare la sua famiglia, ti sto vendendo una possibilità, un’occasione! Vedi questo biglietto? vale più di te e di tutte le tue trappole e io sono così magnanimo da dartelo in cambio solo di tutti i soldi che hai in tasca in questo momento! Lo so, è stata una fortuna incontrarmi, ma avrai modo di ringraziarmi quando vincerai il tuo drago hahahaha”

Così detto lo scambio era fatto, Giovanni si ritrovò solo e senza soldi in uno sporco vicolo spesiano con in mano un misero pezzo di carta il quale annunciata a grande lettere dorate GRANDE LOTTERIA, VINCI OGGI IL TUO UOVO

“Orbetta non sarà contenta…”

OFF

ho approntato un GDR al volo, appena ti trovo in game verso la quota

edit:
Immagine

3 Likes

Stabilimenti Parmarejòn Inc. , Fusdùr

Ennesima giornata di lavoro estenuante , gli operai della fiorente industria fusduriana correvano su e giù nel grande magazzino, caricando e scaricando di continuo le merci di tutto il Piano.

Gustav aveva appena finito il suo orario di lezioni all’università
Quando poteva, come suo solito, cercava di aiutare in qualche modo nella fabbrica del suo caro amico Charles.

Come al solito, preferiva entrare direttamente nel magazzino , per controllare eventuali problematiche , per poi dirigersi negli uffici amministrativi.
Mentre si assicurava la correttezza dei vari carichi presenti nel magazzino , un operaio si avvicinò a lui con un biglietto dorato in mano.
- Professor Mazkovich, mi scusi se la disturbo , ma mentre spostavo della merce proveniente da Asterem ho trovato questo biglietto, sulla bolla di consegna non viene citato nelle merci presenti-
Il professore prese in mano il biglietto e iniziò a leggerlo

GRANDE LOTTERIA DI ASTEREM
ORGANIZZATA DALLA ERRENNEGGI
1 BIGLIETTO 3500z
PRIMO PREMIO UOVO DI DRAGO BIANCO

-Interessante-* pensò
Gustav prese il biglietto, ringraziò l’operaio e si recò verso la banca cittadina. Firmò in fretta e furia un assegno dalla somma di 3500z,accreditato alla Errennegi, per l’acquisto del biglietto.

-Ora bisogna solo aspettare, che i Superni mi portino fortuna-

OFF

Scusa @Opchip per il ritardo ma ieri non sono riuscito a caricarlo.
Allego comunque lo screen
2020-05-02_19.40.00

3 Likes

Erano le 04:39 ed il Re in quel preciso istante riuscì ad uscire solo per qualche minuto dal coma, ma in quel fatidico lasso di tempo scrisse una lettera ad @Opchip.

Il Re siccome immobile,
Dato il mortal sospiro,
Stette la spoglia immemore
Orba di tanto spiro,
Così percossa, attonita
La terra a Neapovil sta,

Muta pensando all’ultima
Ora dell’uom fatale,
Nè sa quando una simile
Orma di piè mortale
La sua cruenta polvere
Il Re le lande di opchip calpestar verrà.
Ordunque dammi il famoso biglietto o guerra sarà.

Riepilogo

5 Likes

Asterem, Quartiere dei Canali.
È mezzogiorno e fuori dal magazzino di cristallo fa un freddo polare. L’inverno si sta abbattendo con violenza sulle distese di Birdan e le continue bufere di neve ostacolano i lavori di costruzione del primo grosso lavoro architettonico di Freimaurer, che ne osserva pensieroso il cantiere attraverso le pareti traslucide dell’edificio.
Tra le sue mani si trova un biglietto, acquistato, non senza una generosa dose di persuasione contante, giorni prima da un suo subalterno. Lo rigirava tra le sue mani sporche di inchiostro dalle troppe ore passate a disegnare progetti, callose nonostante non fosse nemmeno 20enne.
Guardò a nord, attraverso il lago, oltre il ponte dell’Assemblea. Lì, sul fianco della montagna, i lavori del dragoporto procedevano spediti, dato il forte interesse che v’era in città per queste nobili creature, e trovare un’adeguata sistemazione per un così prestigioso simbolo di potenza era diventata una priorità.
Ripensò al Gala di Fusdur di due anni prima, quando accompagnò suo padre Eisen, guardia del comitato rappresentativo di Asterem, ed attese con lui fuori dal salone principale. L’immagine di suo padre trafitto dalla spada di Pretoriano, all’inizio dell’imboscata, erano ancora nitide nella sua mente: gli occhi di colui che lo avevano cresciuto e formato a servire il Costruttore, del suo mentore, spenti e senza vita nell’istante in cui la lama trapassò il suo petto da parte a parte.
Il fiume di pensieri lo riportò a vivere quell’esperienza: le urla, lo sgomento, la corsa disperata verso l’esterno mentre gli assaltatori lo inseguivano, la certezza della morte ormai prossima, le fiamme della salvezza. I dragonauti della sua città, Dristar e Telemaco Langaiden, erano venuti ad aiutarli in sella alle loro magnifiche ed enormi creature, respingendo le unità nemiche e salvando Freimaurer da morte certa. Quella fu la prima volta che vide un drago dal vivo e difficilmente si può narrare di un primo incontro altrettanto fortuito quanto speciale.
Da quella volta, l’interesse di Freimaurer per i draghi crebbe esponenzialmente, e cominciò a studiarne abitudini e tipologie. Ha sempre desiderato cavalcarne uno, ma possederlo? È tutta un’altra faccenda, e in tutta sincerità non sapeva se era pronto per una responsabilità del genere.
Fissò il biglietto, chiedendosi se fosse la cosa giusta da fare.

“Capo!”, disse un operaio a pochi metri da Freimaurer, senza però ricevere risposta. “CAPO!”, urlò, facendo sobbalzare sul posto il ragazzo.
“Per il Costruttore, mi hai spaventato, cosa c’è?”
“La bufera è terminata, ci siamo rimessi a lavorare ma c’è un problema coi canali, può venire a darci una mano?”
“Ancora? Arrivo, arrivo” fece, rimettendo distrattamente il biglietto in tasca mentre indossava il cappotto. Pausa finita, pensò, è tempo di tornare al lavoro.

Calren Deadù era un umile minatore. Uno dei tanti anonimi che aveva contribuito allo splendore della sua città, Asterem, ed uno dei tanti che era finito nel grande dimenticatoio della storia. Le macchine, la tecnologia, il petrolio maledetto avevano rivoluzionato il suo settore e distrutto la sua famiglia. Il fratello aveva scoperto il primo giacimento di petrolio morendo a causa di un incendio, le cattive condizioni di lavoro non avevano giovato. Anni erano passati, la tecnologia aveva fatto progredire velocemente Asterem, non tanto velocemente erano cambiate le condizioni dei minatori. Calren Deadù sognava un futuro migliore per se, per la sua classe ma sapeva benissimo che senza lotta difficilmente sarebbe cambiato qualcosa. Ma per lottare bisogna essere uniti, bisogna avere i fondi economici per sostenersi. Il sostegno morale non mancava, i fondi non bastavano. Alcune volte il fato può cambiare le cose. Di ritorno dalla miniera Calren Deadù era incappato per fortuna in un biglietto dorato, forse uno degli ultimi trovabili per le strade di Astererm. Calren Deadù era speranzoso per il futuro. Se avesse vinto la lotteria, dalla vendita dell’uovo avrebbe ottenuto gli agognati fondi, e le sue idee non sarebbero rimaste sulla carta.

2 Likes

Un giorno mentre scavavo nella speranza di trovare qualche vena di coal o addirittura del ferro, mi ritrovai in una minera chiaramente scavata da mani umane, così colto da una vena esploratrice, misi via il piccone e presi in mano la torcia, dopo molto girovagare in quei cuniculi bui, intravidi una luce, seguendola mi ritrovai in una stanza ben illuminata e piena dei più vari minerali con in mezzo un piccolo altare su cui risiedeva una cassa, al cui interno trovai il biglietto con una nota che spiegava il suo utilizzo.

immagine

CHIUSO ALLE 20.00
RISULTATI A BREVE

2020-05-03_19.43.26

Vendita biglietti chiusa.

Numero dei biglietti:
Solar: 1
Naky89: 2
Langaiden: 3
Fioz: 4
mattiello18: 5
LOLZHD1926: 6
Lordlory: 7
Deadsadbadman: 8
Dristar: 9

Le estrazioni avverranno entro le 21:00 tramite streaming su questo discord https://discord.gg/Xvcvd8
Accorrete numerosi :heart:

1 Like