[GdR] Enevàn Sùpus

Enevàn Sùpus era un ragazzo di umili origini, proveniente da chissà quali terre lontane. Egli giunse nello Zampadur nel 2545 d.F. all’età di 20 anni attirato dal fascino per la politica, la letteratura, la storia, la geografia, l’arte e molto altro ancora, sapendo che in queste nuove terre avrebbe trovato ciò che cercava.

Giunto dopo un lungo ed interminabile viaggio al porto di Spes, decise immediatamente di informarsi su quali tipi di città vi fossero, e quali potevano fare al caso suo. Non cercava grandi metropoli, ne grandi e caotici agglomerati urbani, preferendo città più tranquille ma che comunque potessero offrire opportunità di sviluppo per se e la sua mente. Dopo lunghe ricerche attraverso città dedite ai commerci, alla guerra e a molto altro ancora sentii parlare del Regno di Helyon, posto su di un arcipelago dal nome idilliaco: Valonmir! Terminate le ricerche, perché la prudenza non è mai troppa, decise infine che le voci riguardanti Helyon erano quelle da ascoltare, perciò partì immediatamente.

Giunto nel porto di Moleu, cittadina posta sull’isola di Gostun, ne approfittò per visitarla, rimanendo affascinato dal quartiere nipponico, dall’architettura del municipio, la Piazza delle Conquiste ed il porto, senza escludere la spiaggia, essendo un amante del mare. Ottenuta una dimora si diede subito da fare per collaborare allo sviluppo della città: aiutò nella costruzione e nell’ammodernamento del comparto ferroviario di tutta la provincia, scoprendo un'altra passione, quella dei trasporti! Ristrutturò le linee ferroviarie e le stazioni del Villaggio Olimpico e di Moleu stessa, aiutato dai concittadini, e grazie a ciò ottenne il benestare delle più alte cariche governative, facendosi molti amici, tra cui Giocol, che abitava nel quartiere nipponico.

Il lavoro non gli impediva comunque di dedicarsi ai suoi passatempi preferiti, come la lettura e lo studio, visitando la prestigiosa Biblioteca dell’Accademia della Confraternita dei Sapienti di Mainart, la stupenda e multi culturale capitale del regno!

Tutto questo benestare iniziò però a vacillare per colpa delle invidie sfociate in un gruppo di concittadini, non nuovi alle forze di polizia, che detestavano il fatto che un novellino potesse aver ottenuto così tanta fama in così poco tempo. La storia durò comunque poco, perché Enevàn denunciò i malfattori a chi di dovere, spodestando un famigerato Assistente cittadino e generando uno scandalo in tutto il regno. Fuggì per un periodo a Mainart nel 2546, dove ottenne ospitalità da un certo Lucièn Kòlis, acculturato come lui, con cui andarono subito molto d’accordo.

Dopo alcune settimane tornò a Moleu, dove gli venne proposto di diventare Assistente per gli ottimi servigi offerti , ma rifiutò, perché aveva altre prospettive per il suo futuro, cioè quello di andare a vivere in un’altra città, di futura nascita: il suo nome era Etesberg! Moleu era ormai una città troppo calda, e lo stesso pensò Giocol, che lo seguì in questa fantomatica quanto eccitante impresa. Il Regno di Helyon rimase comunque nel cuore del nostro eroe, che non dimenticò le amicizie fatte e la cultura assorbita da quel regno.

Carino!

Ho dovuto mettere il tuo nickname originale, dato che non ti hanno ancora risposto...

Carino, complimenti! :fifi:

Grazie :)