[GDR Espansione a metropoli] Sesto anniversario dalla fondazione di Neapovil

Era il 91 e.C. e Neapovil era nel pieno del suo splendore, in pochissimi anni, come nessuna città aveva fatto prima, da piccolo villaggio si era trasformata in una metropoli. La città era diventata vasta, ricca e densamente popolata, l’economia era florida e gli abitanti erano contenti.

Quel pomeriggio, a Neapovil, la piazza centrale del borgo sotterraneo era gremita di persone, si festeggiava il sesto anniversario dalla fondazione.
Davanti alla folla vi era un palco molto spazioso, sopra vi figuravano i maggiori esponenti della classe elitaria Neapovilitana, erano tutti membri del Consiglio reale e tra loro al centro si ergeva proprio il Re Feliz Shelby, una leggenda per il popolo.

Dalla sinistra presenziavano:

  • Thunder Vibras, commerciante di Nephèlai, era migrato dalla suddetta e aveva giurato fedeltà a Neapovil diventandone uno dei fondatori. Attraverso la sua ditta mineraria e le sue abilità commerciali era riuscito ad arricchirsi molto ed era diventato uno dei principali finanziatori dello sviluppo urbano e militare del regno. Il Re Drummon, proprio per questo suo ruolo fondamentale nel progresso dell’economia cittadina, gli aveva concesso un posto nel Consiglio Reale.

  • Kevin Wilfire, ex cittadino di Narisya e fratello del Consigliere narisyano Eric Wilfire, aveva deciso giovane di trasferirsi a Neapovil e di giurare fedeltà ai Re. Qui era riuscito ad eccellere nell’esercito, ed inoltre grazie alle sue doti nell’architettura, era stato posto a capo dello sviluppo urbano della città. Grazie alla sua attiva partecipazione alla vita cittadina e militare si era guadagnato un posto nel Consiglio reale ed era diventato uno dei generali dell’esercito.

  • Re Roland Drummon, a capo del gruppo di reietti cacciati da Thoramas, aveva preso la decisione di fondare Neapovil, la sua ricca famiglia era stata la principale finanziatrice del progetto. Abilissimo guerriero, era ovviamente anche a capo dell’esercito, senza paura combatteva sempre insieme ai suoi sottoposti tra le prime file, perciò era temuto e rispettato.
    Oltre alle capacità militari, si era dimostrato un ottimo leader e condottiero. Davanti ai chiari poteri divini del soldato Feliz Shelby, aveva deciso di porlo fianco a lui al comando.

  • Re Feliz Shelby, il migliore soldato di Alinox, si era unito alla causa Neapovilitana ed era entrato a farne parte dell’esercito. Le sue azioni leggendarie, in battaglia e non, considerabili quasi divine, lo avevano portato ad essere idolatrato, rispettato e amato da tutti. Anche Re Drummon era una di queste persone e infatti aveva deciso di nominarlo secondo Re di Neapovil, ponendolo fianco a lui al comando, sia della città che dell’esercito. I suoi poteri non potevano essere ignorati.

  • Aris Finnerty, uno dei fedelissimi da sempre di Re Drummon, si era spostato insieme a lui da Thoramas dopo la cacciata e aveva partecipato alla fondazione di Neapovil. Tremendo soldato, da subito era stato posto ai vertici dell’esercito con il ruolo di Generale, e anche lui come gli altri faceva parte del Consiglio Reale.

  • Matteius Idrogeno (detto il macellaio di Neapovil), uomo dalle umili origini, prima di trasferirsi a Neapovil svolgeva appunto il lavoro di macellaio, come il suo soprannome può suggerire. Alcuni, però, dicono che questo secondo nome sia legato al suo carattere aggressivo e sanguinolento durante le battaglie. A Neapovil si era arricchito ed era diventato uno degli uomini più facoltosi della città, ricco commerciante, possedeva il monopolio di diverse risorse ed era il titolare della casa chiusa più grande e famosa dell’intero piano. Per questo suo importante ruolo nella vita cittadina era entrato a far parte del Consiglio Reale.

  • Rumil Falas, uomo ineccepibile e saggio, oltre che grande guerriero e stratega. Amico di vecchia data di Re Drummon e sua spalla destra, appena aveva saputo che Roland avrebbe fondato una città aveva deciso di seguirlo, ed era diventato uno dei primi membri del Consiglio Reale. Fino a quel momento le sue decisioni e i suoi consigli erano stati fondamentali per lo sviluppo di Neapovil.

Re Feliz Shelby fece qualche passo in avanti, sembrava pronto a parlare al popolo, la gente era in visibilio e non attendeva altro.

Feliz inizò:

“Cittadini di Neapovil, miei cari, come oggi ben sapete è un giorno di festa, ricorre il sesto anno dalla fondazione della nostra splendida città.”

Si fermò brevemente e poi proseguì:

“Ancora ricordo quando Re Drummon venne cacciato da Thoramas insieme ai suoi fedeli, erano disorientati e senza una casa, non potevano credere in un avvenire sereno, ma oggi invece potremmo dire che i Superni avevano deciso di baciarli. Grazie a quell’evento hanno potuto scoprire cosa significasse la libertà, e hanno potuto conoscere la vera ricchezza e la vera prosperità, che mai a Thoramas avrebbero trovato. Guardate infatti oggi davanti a quanta bellezza possiamo ergerci.”

Si voltò indietro guardando fiero i suoi compagni e poi continuò di nuovo:

“Oggi oltre che per festeggiare, siamo qui anche per celebrare gli obbiettivi e i traguardi che in tutto questo tempo abbiamo raggiunto: possiamo vantarci di essere la prima città ad essersi espansa così velocemente. Guardate in quanto poco tempo la nostra città è diventa bella, maestosa e grande. E per tutto questo bisogna ringraziare voi, il popolo.”

Le persone acclamavano il Re a gran voce, che stava per concludere il suo discorso:

“Voi tutti inoltre purtroppo sapete che la guerra contro Gothlan è alle porte, non vivremo un momento facile, ma sarà di sicuro un altra occasione per dimostrare quanto valiamo a tutto il piano di Alinox!
Neapovilitani oggi dovete gioire e festeggiare! Dobbiamo essere fieri di quello che abbiamo fatto e che stiamo facendo!”

Dopo aver concluso il monologo, il Re salutò con piacere le persone che lo stavano sonoramente applaudendo e si ritirò.

Neapovil attraversava un periodo splendente.

5 Likes