[GDR Fondazione]Kaevaeilvil

William D. Evil era un uomo importante e rispettato, un Obeikei che viveva sulle sponde del “Grande occhio salato”, ad occidente del cratere di Spes, insieme alla sua famiglia e ad i suoi amici.
Era un giovane quando, poco più che sedicenne, fu autore di una serie di spietati omicidi, ai danni di alcuni uomini che minacciavano l’incolumità della sua famiglia, il che gli fece guadagnare la stima e l’attenzione di molti. Amava la caccia e ripudiava le donne, seppur ogni tanto si concedeva il lusso di divertirsi con qualche ragazza, senza però mai togliere tempo agli affari, la sua più grande passione. Commerciava le pelli e le carni degli animali cacciati, portando il suo bottino a Kaevaeil Wilfire, un mago dell’economia, il quale si occupava di rivenderli per conto suo, facendogli incassare grosse cifre in poco tempo, grazie alle sue abilità.

Kaeavaeil era un bravo e coraggioso ragazzo, che all’età di undici anni, proprio per provare il suo valore, si fece amputare il suo capezzolo sinistro, come da tradizione nella sua stirpe. Molti sospettavano avesse da sempre avuto un’attrazione sessuale per William, dal momento che, quando era ubriaco, non faceva altro che fare apprezzamenti sulla sua persona. In molti, in più,
notarono che ogni qualvolta fosse con William, il suo pantalone mostrava un rigonfiamento a livello dell’area genitale.

William, il Don, com’era chiamato dai vari membri del gruppo, soleva girare con due uomini robusti e violenti, appartenenti alle famiglie degli Shelby e degli Zegsau. Con questi due iniziò a commettere dapprima piccoli crimini, come rubacchiare gioielli e pietre preziose varie dalle vicine tende degli ignari abitanti del Grande occhio salato, per poi passare a crimini più spietati, come l’omicidio di diversi mercanti, per ottenere il monopolio sui suoi prodotti. Fu proprio la sua sete di denaro e potere che lo portò, durante una discussione con Kaevaeil, a prendere una decisione che cambierà le sorti della sua esistenza.

“Vorrei arricchirmi ancora e mostrare a tutti di essere capace di guidare migliaia di uomini in un inferno di frecce e spade, senza timore alcuno per la morte! Vorrei poter far capire all’intero mondo che io, William D. Evil, non sono soltanto un violento, ma sono uno dei più grandi uomini della storia, in grado di far coesistere tante popolazioni tra loro e creare un centro vitale per il commercio mondiale. Dimmi Kaevaeil, dimmi come dovrei fare per scrivere la storia!”

Il giovane si fermò un attimo a riflettere, voglioso di accontentare il suo amato uomo ad ogni costo. Sperava che, così facendo, avrebbe ottenuto ancora più stima ed affetto da parte sua.

“L’idea migliore sarebbe quella di allontanarsi da questa gente, troppo arretrata e stupida per capire i nostri propositi, e diventare indipendenti. Con gli zenar accumulati durante i nostri anni di commercio, potremmo assoldare alcuni uomini per costruire qualche
abitazione lontano da qui, per iniziare. Potremmo, poi, pagare qualcuno delle altre civiltà così che sparga la voce sulle tue intenzioni, in modo tale che la gente ambiziosa possa unirsi a noi, sapendo dove trovarci. Hai qualche idea sul dove andare?”

“Mio caro Kaevaeil, sei un genio! Ora che ci penso sì, un luogo che ha catturato la mia attenzione c’è. Durante le mie battute di caccia, ho notato un posto molto a nord di qui, a circa 13 giorni di viaggio. Ha uno sbocco sul mare, il che potrebbe tornarci utile anche per un eventuale commercio marittimo, se lo volessimo. Ma dobbiamo partire, e subito, prima che qualcuno possa avere la nostra stessa idea. Avverto gli altri, così da metterci subito in viaggio!”

A distanza di due giorni, un gruppo di circa venti uomini partì all’avventura, viaggiando verso nord e giungendo a quella che era la “terra promessa” di William. Iniziarono da subito a tagliare alberi e a raccogliere pietre, così da mettersi all’opera per creare le prime abitazioni. Ognuno di loro diede il massimo, tant’è che alla fine tutti erano stremati, seppur soddisfatti.

"Kaevaeil, un giorno questo luogo sarà popolato da migliaia di persone, ognuna di esse con la propria casa ed ogni zona avrà il suo ‘capo quartiere’, così che possa regnare l’ordine. Io controllerò tutto e tutti e tu, mio caro amico, sarai il mio braccio destro, ti occuperai di ogni singola cosa, sarai il mio vicario. Avranno posto al potere anche alcuni membri dei Zegsau e degli Shelby, così da premiare la loro grande fedeltà ed il loro coraggio. La nostra gente, però, dovrà portare rispetto a chiunque, affinchè si possa vivere da veri gentiluomini. Diventeremo grandi amico mio, me lo sento!

Dopo queste parole William baciò sulla bocca il compagno, il quale per poco non ebbe un mancamento. Una chiazza apparve rapidamente sui suoi pantaloni, probabilmente perchè il giovane non riuscì a trattenere l’emozione, e corse rapidamente via, totalmente imbarazzato ma felice per quello che era stato il giorno più bello della sua vita.

Da quel giorno, la voce si sparse su tutto il piano, facendo confluire in quel centro abitato molte famiglie, tra cui quella dei Finnerty, degli Haleyandi dotati di grandi capacità oratorie. Il loro capofamiglia, Aris, scalò le gerarchie divendo un importante diplomatico della cittadina mentre Giovannino Idroogen, facente parte dei Klosciacchi, dal volto ricolmo di sfregi, che soleva coprire con un passamontagna, percorse centinaia di kilometri pur di raggiungere la città, pieno di ambizioni. Anche lui, come Aris, divenne uno dei fedelissimi di William, gestendo la stalla del Don, composta dai migliori cavalli del piano.

Da quel momento, quello che partì come un semplice villaggio, crebbe sempre di più, diventando un importante punto di riferimento nelle politiche del Jatuldar.

Riepilogo

Per qualsiasi cosa rivolgetevi a Kaevaeaeaeaeil, che sarà il sindaco o Pytey, il Don.

3 Likes

Per ora lo lascio in gdr.
Quando sarà il momento e verrà postato assieme al topic della città (che si può già iniziare a fare) allora verrà valutato.

Non è questo il topic della town?

1 Like

Esatto, se non potete modificare il messaggio potete ricrearne uno nuovo con gli stessi dati, provvederò io a collegarlo al vecchio.

Ok, allora riferisco a @Wilfire70 di farlo, perchè non posso modificare nulla

3 Likes

Felish Shelby calcestruzzo v abboff e boætt

3 Likes

Confermo

2 Likes