[GDR] Il cimitero del Re

Era l’88 e.C, l’estate era da poco cominciata.
Sir Matteius Idrogeno e Kevin Wilfire (fratello del consigliere Narisyano) si concedevano per una volta tregua dalla battaglia e dalla frenetica vita Neapovilitana, si raccontavano storie e rievocavano ricordi mentre passeggiavano nei territori del loro tanto amato Re.
Ad un certo punto, durante la passeggiata, Matteius aguzzo l’occhio, e non potè credere a ciò che vedeva: un manipolo di soldati, stanziato sulle pendici di una collina, sembrava pronto ad attaccare la sua città.
Era la prima volta che Neapovil si trovava costretta a difendersi da un attacco, nessuno prima aveva avuto il coraggio di compiere un tale gesto.
I due tornarono subito in città, si armarono e insieme ai loro compagni, guidati ovviamente dal loro grande Re, si preparano alla battaglia.
Fu un massacro. Gli attaccanti, che contavano circa 500 truppe, e che portavano i sigilli delle città di Vilidium e Gothlan sulle proprie armature, di fronte alla potenza dei difensori non ebbero speranza: metà delle loro truppe perirono, e le restanti si diedero alla fuga, lasciando lì i cadaveri.
La vittoria di Neapovil era stata schiacciante, ma nonostante ciò il Re non riusciva a trovare conforto, era disperato, non poteva credere che i corpi di così tanti soldati fossero stati abbandonati senza neanche una degna sepoltura, non era interessato al fatto che fossero nemici.
La sua magnanimità non aveva limiti.
Poco dopo già aveva preso una decisione: da solo, con le sue stesse mani, avrebbe costruito un cimitero, dove i suoi nemici avrebbero avuto la possibilità di riposare in pace.
Così il Re, umilissimo e fin troppo generoso, si mise subito a darsi da fare sotto il cocente sole estivo e dopo 4 giorni di lavori senza sosta termino il tutto, lui stesso poi seppellì i suoi nemici.
Tuttavia questa volta aveva esagerato, era stato troppo buono, si era spinto oltre ogni limite, e la triste sorpresa ci mise poco a rendersi nota ai cittadini che tanto lo amavano: il Re era stato trovato incosciente stramazzato per terra, gli sforzi che per giorni aveva condotto lo avevano debilitato e gli erano costati cari.
Fu seppellito nello stesso cimitero che aveva costruito, ovviamente con un trattamento diverso rispetto a quello dedicato ai soldati nemici, un grande mausoleo fu infatti eretto in suo onore.
Neapovil era smarrita senza la sua guida, i cittadini piangevano ed erano disperati, non potevano credere che il Re gli avesse abbandonati, in cuor loro speravano che miracolosamente sarebbe tornato in mezzo alla sua gente.
Da lí a sette giorni però, un evento inaspettato gli avrebbe resi colmi di meraviglia e stupore…

OFF

Abbiamo deciso di dedicare un GDR sia all’attacco che Neapovil ha subito ieri da parte di Vilidium e un cittadino di Gothlan, che alla costruzione del cimitero e al ban del RE.
In allegato screen dello stupendo cimitero e della tomba del grande RE.
PS: continuerà con la resurrezione del Re quando verrà sbannato.





EVVIVA IL RE!

5 Likes
Riepilogo

Imho un ban in GdR On è tipo un intervento supernico di qualche natura, tipo un esilio in un altro piano prigione o una roba del genere, però sarebbe da interpellare @mod-alinox per sapere come muoversi. Di sicuro comunque dovreste contattarli comunque, perchè una “resurrezione” non è esattamente GdR On friendly come cosa da scrivere.

GDR OFF

Chiaramente una resurrezione dal mondo dei morti non è considerabile. Un ritorno invece è possibile, magari il seppellito non era il Re ma qualcun altro. E no, il ban non è un intervento supernico, non c’è una traduzione GDR ON corretta. Può essere interpretato come morte o sparizione. Forse la morte per un tempban è un po’ esagerato solamente per la difficoltà di giustificazione appunto del ritorno in scena del PG a ban terminato.

Riepilogo

A Grande Draft non piace questo argomento.

K - La perdizione. La non esistenza materiale e immateriale. K è la voce del Vuoto. Gli spiriti che raggiungono il K ottengono la Morte Eterea e perdono il diritto alle sillabe sacre, perchè hanno abbandonato il sentiero del Grande Draft. KI è la sua sillaba.

2 Likes
Riepilogo

Potrebbe avvenire qualora si considerasse questo racconto una sorta di leggenda di Neapovil

1 Like
Riepilogo

Da strenuo sostenitore del fatto che il GdR migliore sia quello di abbellimento del GdR Off… Per me l’intero concept dei superni è proprio nato per giustificare tutti quegli elementi GDR OFF che compongono l’attività da staffer, quindi fly, give di oggetti, invulnerabilità ecc. Perciò mi pare assurdo che il ban non sia un intervento supernico… Però come vi pare :3

1 Like
Riepilogo

semplicemente non è morto, era in coma profondo e voi l’avete interrato prematuramente, poi nella leggenda ci sta che passi per resurrezione

4 Likes
OFF

Si, avremmo voluto sviluppare qualcosa del genere

Il vento in distanza sembrava sussurrare qualcosa..

… Coff coff, sono viv-

7 Likes