[GDR] Il Funerale di Marèk Dreio

Il messaggio era arrivato due giorni prima. La corte di Rodumir si era riunita nella grande sala dei consigli per prendere una decisione. Erano state ore buie, cariche di incertezza e di paura per l’avvenire. Tutti osservavano un silenzio quasi reverenziale, interrotto ogni tanto da un qualche nobile che esprimeva la sua opinione. Lì, in mezzo alla sala c’era lui, Marèk Dreio, vestito delle sete più pregiate; la spada, lucente, accuratamente custodita nel fodero di legno d’ebano;il colletto dell’abito nascondeva i grossi bubboni violacei che rivestivano il collo; gli occhi, chiusi, trasmettevano fierezza e tranquillità.

Uno scricchiolio, seppur lieve, squarciò l’aria, e un forte rumore di passi, che richiamava la marcia militare, risuonò nelle sale del forte. <> il generale Flavio Giulio Spyhunter parlò con voce forte e cadenzata, segno di una lunga carriere all’interno dell’esercito, il suo seguito, composto da molti militari, si fermo all’istante. << Tornate alla caserma, ognuno svolga il compito assegnato, non tollererò errori o ritardi sulla tabella di marcia!>> I suoi sottoposti agirono all’unisono, girandosi e uscendo dalla grande porta di legno finemente intarsiato. << Miei signori>> Flavio Giulio fece un lieve cenno con la testa in direzione dei nobili << Ho mobilitato l’esercito appena ho potuto, ogni altro focolaio di peste è stato annientato. I nostri medici temevano fosse staileiki, ma ulteriori analisi hanno accertato che quello che ha ucciso il nostro amato principe è peste, della variante dell’Ejitumain orientale. Quando hanno isolato il ceppo era troppo tardi, i corrieri erano partiti da qualche ora quando il messaggio è giunto a noi.>> Thomas Marok Biranmun, Gran Maestro di Mainart, tentennò un poco prima di proferire parola:<< Ad Helyon serve una guida, un esempio da seguire. Nemici nascono in tutta Zampadur e le forse di Jaras si stanno già riorganizzando. Messaggi tenebrosi giungono da Ovest, gruppi di nomadi guerrieri, creduto scomparsi da molto tempo, stanno facendo ritorno nel Langamain, e le spie ci hanno riferito ce potrebbe nascere un’alleanza tra questi e la nazione dei traditori. Dobbiamo stare attenti.>> SpyHunter non sembrò molto impressionato dalle parole dell’oramai quasi cinquantenne studioso e anzi, con un lieve sorriso disse:<< Inviatemi data, luogo e ora della cerimonia di sepoltura. Ora ho molte cose da organizzare>>. Dopodiché se ne andò, lasciando il consiglio reale con molte domande.

La cerimonia stava per iniziare, la nobiltà Helyana piangeva, sebbene tutti sapessero della grande ipocrisia che girava attorno alla corte del Generale Dreio. Flavio Giulio Spyhunter era arrivato in anticipo, con addosso la sua armatura da sfilata, adornata con disegni di draghi e con fiamme lievemente sbalzate dal resto del disegno. Il suo plotone lo aveva seguito e si era disposto lungo le pareti della grande cattedrale, con le picche in posizione di attesa e le celate degli elmi abbassate. Dietro ai nobili sedeva l’aristocrazia, che borbottava, invidiosa di non poter vedere più da vicino il Vescovo che di lì a poco avrebbe svolto il funerale. Infine, dietro alle porte colossali vi era la popolazione, che veniva intrattenuta da alcuni sacerdoti che elogiavano le gesta del generale oramai deceduto.

<>. Un coro compatto si levò dal pubblico, mentre la salma, posta dinanzi all’altare giaceva silenziosa , con la corona d’oro, simbolo del potere regio, posta sul capo.

Dopo più di mezz’ora dall’inizio della celebrazione, nel momento dedicato agli omaggi al morto, Flavio Giulio Spyhunter si alzò, e nello stupore generale si diresse verso il corpo. Lanciò uno sguardo d’intesa alle guardie nella sala e prese la corona dalla testa di Marèk Dreio, poi se la pose sul capo. Immediatamente un grido si levò dalla nobiltà, mentre i membri del consiglio nazionale si alzavano, indignati dal gesto del generale. Immediatamente le guardie si disposero davanti al pubblico, impedendo alle persone di avvicinarsi. Dopo pochi minuti la sala era di nuovo silenziosa. <> esordì Spyhunter << è un grande giorno per il nostro amato regno. Il dittatore è morto, il principato è caduto e un nuovo re siede sul trono di Helyon! Io, Flavio Giulio Spyhunter mi incorono re di Helyon davanti a questa assemblea e davanti ai cinque dei, dando inizio così alla seconda monarchia del regno!>> Dopo aver detto queste poche parole dichiarò finita la cerimonia e annunciò che il corpo del dittatore sarebbe stato bruciato come i re barbari di un tempo il giorno dopo. Poi convocò una seduta straordinaria della Corte di Rodumir e si diresse, accompagnato dalle sue guardie e dai membri del consiglio, verso l’imponente Fort Gibbs, che mai era apparso agli occhi di Flavio Giulio un luogo così ospitale.

oddiiooooo il re della corruzioneee D: (tivibi spy) :asd:

La suineria, sporca e puzzolente, era situata sotto il lato orientale degli spalti del suinodromo. La luce delle torce, che tremava ad ogni folata di vento, rendeva la veduta quasi daramainiana. Uno dei cinque scudieri di Seric stava spazzando la terra nuda disseminata di foglie.

Seric parlava con Sylva, giovane ragazza avaloniana nel giro della burocrazia:

"Il principe Dreio è morto ordunque!" esclamò il Ministro.

"Si, i funerali si sono tenuti pochi giorni fa, nello stupore generale..."

"Stupore? Non era forse gioia la parola esatta?" chiese Seric alla ragazza.

"Gioia senz'altro, a stupire è stato il gesto, quasi golpistico di Flavio Giulio" rispose lei.

"Lo Spyhunter? Cos'ha fatto di cosi sorprendente?"

"Ha prelevato la corona dal capo del defunto e si è autoincoronato Re di Helyon con una sfrontatezza che lo avrei accoppato lì sul momento, senza pensare alle conseguenze..."

"Cara Sylva ma perchè mai? Questo è un ottimo giorno per noi! Gli Spyhunter sono una casata nobiliare rispettata e di grande influenza, possono finalmente levare Helyon dal passivismo dell'era Dreiana! L'unico risultato degno di nota di Marek è la diaspora!" esclamò pimpante il tesoriere.

"Perchè mai dovrebbe essere un bene? Non era forse meglio prima per noi?" domandò lei di slancio.

Seric pensoso non le rispose subito.

"La vedi troppo drammatica, il concetto di base è che con la neonata Haras e la fondazione di Falamdan, il ritorno in grande stile di una potenza come Helyon può senz'altro giovare allo scenario generale!"

"Non vorrà mica allearsi con Mainart signore!?" chiese lei stupita

"Non diciamo sciocchezze, come ogni vero Avaloniano la rivalità che arde nel mio spirito è contro Helyon; Realisticamente però il nemico del nostro nemico può divenire nostro amico e ciò senz'altro gioverebbe a molti. Haras non è irrilevante e nemmeno l'intrepida Falamdan, anzi! Siamo di fronte alla messa in discussione dei tradizionali equilibri diplomatici! Dobbiamo muoverci attentamente!" chiuse Seric.

La ragazza non appreva convinta, e nel profondo non lo era nemmeno Seric, conscio comunque della perenne rivalità con la nazione Valoniana.

Il ragazzetto finì di spazzare e fece un cenno al Ministro che si allontanò dalla ragazza.

"Signore il pavimento è a posto!" eslcamò il bambino con voce accesa

"Ottimo lavoro giovanotto!" disse il Ministro ponendo 2 monete d'oro al ragazzino

"Grazie mille signore!" urlò lui mentre correva fuori dalla suineria.

lode al nuovo re! lode a colui che diventerà il miglior re di helyon

lode al nuovo re! lode a colui che diventerà il miglior re di helyon

Ipocrita cosa dici!?! Sappiamo tutti che la mia Famiglia è stata la migliore e nessuno potrà mai riportare Helyon a quei livelli!

Un giorno la mia dinastia tornerà a regnare!

Ipocrita cosa dici!?! Sappiamo tutti che la mia Famiglia è stata la migliore e nessuno potrà mai riportare Helyon a quei livelli!

Un giorno la mia dinastia tornerà a regnare!

Poi si sveglia tutto sudato...

Ipocrita cosa dici!?! Sappiamo tutti che la mia Famiglia è stata la migliore e nessuno potrà mai riportare Helyon a quei livelli!

Un giorno la mia dinastia tornerà a regnare!

sei stato solo un tiranno che mirava ai soldi e al potere più che al bene di helyon

sei stato solo un tiranno che mirava ai soldi e al potere più che al bene di helyon

Sante parole Ippokko, sante parole...

Sante parole Ippokko, sante parole...

sarai in prima fila per la gogna!

voi non governate più cosa volete fare?

voi non governate più cosa volete fare?

Inizio ad aver difficoltà a capire se stai ruolando quindi tuo personaggio che parla e nello specifico risponde al mio o se stai normalmente parlando da essere umano con altre persone :)

Inizio ad aver difficoltà a capire se stai ruolando quindi tuo personaggio che parla e nello specifico risponde al mio o se stai normalmente parlando da essere umano con altre persone :)

Dal tono e dal "voi" sono certo che stia ruolando il suo personaggio

Dal tono e dal "voi" sono certo che stia ruolando il suo personaggio

esatto