[GDR] Incontro particolare al gala

Racconto di @SirVecchio della Cena di gala del Fusdùr


Stava calando la sera oramai al palazzo Consolare del #citta:fusdur, la luna appariva più brillante che mai e si rispecchiava sulle sporadiche pozze di acqua accerchiate da una incontaminata natura.
Il mio capo cittadino @Zerostail e la nostra più famosa cuoca @Naky89 stavano discutendo con gli altri più illustri personaggi durante l’aperitivo di benvenuto.
Dalle finestre dell’androne della sala si vedevano in lontananza le guardie delle varie città mentre tenevano a bada le scorribande di qualche male intenzionato che stava tentando di interrompere la tranquillità del gala.


Ci avviamo verso la tavola principale, fortunatamente il nostro più abile falegname @Gjed aveva preparato la sedia per il nostro @Zerostail, personalmente quelle sedie di Fusdùr non erano indicate al nessun regnante.
Inizia la cena col discorso del sindaco @Phirez, decisamente la parola LAVANDA fù la più usata in questo discorso, elogiandola come un antidoto a qualsiasi cura e che porta ad un benessere superiore di mente ma sopratutto corpo, “beati loro che gli basta così poco per esser felici”.


Inizia l’effettiva cena, ci viene servito un tea per aprire lo stomaco prima di iniziare il pasto, “un ottima idea” mi riferisce la nostra cuoca, se non fosse alla LAVANDA, “penso che non toccherò mai più la lavanda dopo oggi”.
Ripassa il cameriere e ci serve una birra, facendomi il segno della croce “ti prego fà che non sia alla LAVANDA, fortunatamente invece il gusto di radice rinfresca la mia sete.
Poco dopo arriva la “Tartare alla Phirez” seguita dalla “Salisbury steak”, ottime! La mia fame non fù mai saziata così bene.
Mi viene servito una ottima frittura, impanatura croccante, salata al punto giusto…“sento un sentore di lavanda” sigh.


Non riesco a notare che durante la cena mi sentivo osservato.
Butto un occhiata alle spalle e noto due figure che nessuno stava considerando, un uomo e una donna, quasi fossero invisibili; eppure erano li, davanti a me a osservarci tutti.
Imgur
Mi faceva peccato che non potessero partecipare al banchetto per colpa del fatto che il cameriere non li stava servendo.
Mi decido di passargli una parte del cibo servitomi, dopotutto era veramente tanto e sarebbe solo una spreco non condividerlo.
La donna mi nota e tenta di sporgersi verso di me per tentare di prendere la pietanza che tentavo di passargli
Imgur
Purtroppo per quanto ci provassi, non riuscivo a raggiungere i due personaggi in modo da dargli le pietanze.
Tutto d’un tratto un colpo al petto mi pervade e mi sento leggero, così leggero da riuscire a levitare dalla mia postazione; nessuno degli altri invitati sembra accorgersi di questo fatto continuando a mangiare e parlare tra di loro. Riesco a raggiungere in questo modo facilmente i due individui e a passargli le pietanze.
Imgur
Da un momento all’altro risento il peso della gravità addosso e vengo scaraventato al suolo perdendo conoscenza per l’intera durate del gala.
Mi risveglio il giorno dopo ad Asterem, la mia città.

VIDEO DELL'ACCADUTO

https://youtu.be/8DREVozYTfI
@Markus @Miluna

10 Likes