[GDR] [Lexington] Vivere o Morire

Oscar T. Etsu: << …e nulla, pensavo non capisse più niente e invece appena l’ho toccata mi ha tirato uno schiaffo e se n’é andata.>>

Marcus Nispula: << Sei davvero un idiota.>>

Oscar: << Sei solo invidioso. >>

Marcus: << Invidioso? Qui sei tu quello celibe amico mio. Io a differenza tua non ho bisogno di far ubriacare una donzella per godere della sua voglia di piacere. >>

Oscar: <<Amico mio, Diana si accontenta con poco. Non per essere offensivo, ma da quel che so la natura è stata abbastanza cattiva con te.>>

Marcus: << Per lo meno io ho una donna al mio fianco che mi ama davvero, non una di quelle baldracche che adeschi al bancone della Cipolla ubriaca che farebbero di tutto per due spicci . >>

Oscar: << Ad averceli due spicci… Forte Tempesta offre salari da fame.>>

Marcus: << A chi lo dici… Io e Diana vorremmo tanto un figlio ma in questa terra maledetta non potrebbe mai avere una vita decente>>

Oscar: << Ma davvero hai pensato di concepire un figlio e farlo crescere in questa desolazione? Piuttosto mi farei castrare.>>

Marcus: << …per questo sto sempre attento a tirar fuori la pagnotta prima che si bruci>>

Oscar: << E se ce ne andassimo? >>

Marcus: << Dove vorresti andare scusa? >>

Oscar: << Non lo so ma ovunque lontano da qui. Alla taverna ho sentito che un certo Tigirevis é partito verso nord insieme a molte famiglie. >>

Marcus: << Moriranno non appena comincerà l’inverno. >>

Oscar: << Non conosci i suoi uomini… Non sono degli stolti. >>

Marcus: <<Mettiamo caso che accettassi. Cosa mi direbbe che non saremo noi quelli a patire il freddo e la mancanza di viveri? >>

Oscar: <<Conosco degli uomini che sono nella nostra stessa situazione, forse sono anche messi peggio. Un uomo, Walski Afainon, è uno scienziato fantastico, uno dei migliori in circolazione. Se riuscissimo a convincerlo a seguirci avremmo una risorsa eccezionale. E così per ogni altro uomo che sta messo come noi. Marcus, abbiamo per le mani un’occasione d’oro. Davvero la vuoi sprecare? E in ogni caso restando qui moriremmo comunque di fame. Le riserve cittadine sono agli sgoccioli e l’inverno è alle porte. Non abbiamo più nulla da perdere.>>

Marcus: <<Hai ragione… Il granaio effettivamente è abbastanza vuoto quest’anno, e l’anno scorso abbiamo passato l’inverno per miracolo… Senti, io ho degli amici. Non sono degli scienziati ma sono fedeli a me, li conosco da una vita. Sono gente che non ha paura di sporcarsi le mani, dei gran lavoratori. >>

Oscar: <<Dici che ti seguirebbero?>>

Marcus: <<Credo proprio di sì. Convinci Walski, avrei intenzione di partire prima dell’inverno, e manca davvero poco.>>

Oscar: <<Sarò fatto. Ci dirigeremo verso Nord, partiremo fra 3 giorni.>>

3 Mi Piace