[GdR Nephèlai] Il Complotto dello Zenar

Nephèlai, pochi mesi dopo la fondazione.

“Abbassa…abbassa…ancora un po’…PERFETTO! LASCIA!” gridava uno dei manovali al suo collega. I lavori proseguivano spediti nel piccolo accampamento, fra pareti innalzate ed un costante via vai di uomini che portavano prima attrezzi, poi materiali.

Tutto procedeva secondo i piani. Tutto, o quasi.

“Tre settimane fa, ecco il resoconto” disse una delle assistenti porgendo il foglio a Ray, intento a controllare alcuni documenti.
“Ecco. Come sospettavo. Anche qua mancano degli Zenar, come quattro, cinque, sei, dieci settimane fa. Ogni settimana vengono a mancare soldi all’appello. In due mesi e mezzo saranno spariti più di 35.000 Zenar!” Battè il pugno sul tavolo, palesemente contrariato.

“Qualcuno ci sta derubando, ci toglie i soldi dalle tasche!” Esclamò subito dopo. Alzandosi ed andando alla finestra, osservando i lavori che continuavano.

“Deve essere qualcuno di noi tre. Insomma… solo io, Dracor e Simon abbiamo accesso alle casse pubbliche. Se qualcuno ha preso i soldi, sono stati loro.” Continuava a confidarsi, a metà fra il rivolgersi a se stesso ed all’assistente, ancora lì a fissarlo in attesa di essere congedata. Così avvenne.

“No, no. Devo trovare una soluzione. Mhhhh… rifletti Ray…rifletti…” Diceva fra sè passeggiando avanti ed indietro nello studio.
“Ma certo! Verrà aperta un’indagine, la affiderò ad una persona di estrema fiducia. Si, si, Gustav dovrebbe fare al caso giusto.”

Gustav Mazkovich venne quindi convocato nello studio del Tetrarca, per un incontro privato.
Era arrivato da pochi mesi a Nephèlai, poche settimane dopo la fondazione ed insieme alla seconda ondata di coloni che avevano deciso di trasferirsi una volta stanziata la prima spedizione. In quei pochi mesi aveva guadagnato, con i suoi arguti ragionamenti e spiccata intelligenza, sempre più posizioni nella gerarchia sociale fino a diventare Assistente della Segreteria Generale dei Tetrarchi.

Mazkovich entrò nell’ufficio, esibendosi in un rispettoso inchino col capo.

“Gustav, prego siedi. Siete stato convocato per una questione della massima urgenza. Dovrete investigare per conto del Governo in merito ai miei due colleghi, il Tetrarca Dracor ed il Tetrarca Simon. Ho motivo di pensare che uno di loro stia arrecando danno al nostro Presidio. Vi è chiaro?”

"Signorsì. Tutto chiaro." Rispose prontamente Mazkovich, pronto ad iniziare quell’importante compito. Era la prima volta nelle brevissima storia del Presidio che accadeva un fatto di questa portata e gravità.

Dopo essere stato congedato, ripetè il suo inchino ed uscì dalla stanza, pronto a mettersi alla ricerca di indizi.


Nephèlai, qualche settimana dopo.

“Signore, Gustav Mazkovich chiede di voi.” Annunciò un’assistente.
“Si, fatelo entrare pure.” Rispose Ray.

Venne ripetuto, per l’ennesima volta, il rituale dell’inchino. Quindi Mazkovich tirò fuori un piccolo taccuino, iniziando a leggere alcuni appunti che aveva segnato nel corso delle settimane.

"Durante le mie ricerche mi sono imbattuto, una sera nella locanda di recente costruzione, in due manovali. Tali discutevano di ‘portar fuori il carico della settimana’. Notando il loro continuo evitare di alludere ad un oggetto in particolare,ho deciso di offrir loro da bere con una banale scusa.
Alla terza caraffa di Fermentato uno dei due, tale Damian già sotto la custodia dei mercenari, ha ammesso di dover trasportare per conto del Tetrarca Simon la somma di 5.000 Zenar nascosti in un sacco di detriti di scavo. Da qui ho condotto ulteriori ricerche arrivando a scoprire come quelli ,così come tutti gli altri Zenar, sarebbero giunti ad una compagnia di Mercenari Spesiani. Con il pagamento di questa settimana il totale sarebbe stato di 40.000 Zenar su un totale di 55.000 richiesti dalla compagnia per scendere agli ordini del Tetrarca.

Vi sono gli estremi per sospettare un colpo di stato, Signore."

Ray ascoltò attentamente, molto attentamente. Non appena il resoconto finì, si azionò una macchina burocratica di nomi e contatti che, nel giro di quella stessa giornata, avrebbe portato all’Arresto dello stesso Tetrarca Simon, accusato a vario titolo di Alto Tradimento, Peculato, Furto aggravato, Truffa aggravata, Minaccia alla sicurezza pubblica.

Un processo si tenne nei giorni a seguire, con attenzione a livello regionale e la presenza di personaggi provenienti dalla vicina Spes e dalle piccole comunità limitrofe.
Con giudizio unanime, Simon venne ritenuto colpevole dei reati contestategli e quindi condannato all’esilio permanente.

OT

(Dispiace solo non potergli seccare il PG in GdR. Vabb)

"Con la presente venite espulso, umiliato, condannato per i crimini da voi commessi ed anche interdetto, diniegato e repulso dal Presidio di Nephèlai ed allontanato perpetuamente dai suoi confini. E che se vi si prenda all’interno di questo, che siate posto a Rogo.

Ora andate e camminate lungo la via della vostra vergogna, che i Superni possano vedervi e per questo vostro gesto maledirvi, eternamente, privandovi del loro sguardo fino a che morte non vi colga!"

Fu questo il messaggio finale lanciato all’ormai Fu Tetrarca, mentre si incamminava trascinando i piedi verso i confini orientali del Presidio.

8 Mi Piace

A rogo il traditore!

OT

ma si ispira a un fatto off? Cosa è successo?

3 Mi Piace
Risposta OFF

Si tratta di un piccolo GdR fatto per giustificare il passaggio da una Tetrarchia a quattro, ad una Tetrarchia a tre, ad una Tetrarchia a due e la cacciata di una ‘talpa’ che avevamo dentro.

1 Mi Piace

meglio di Beautiful

5 Mi Piace

Sono un poco ignorante in materia; ma una tetrarchia a quattro non presuppone ci siano - appunto - 4 persone al capo di essa? Una “tetrarchia a tre”, non sarebbe che una triarchia (o un triumvirato, se siamo in vena latina)? E proseguendo su questa falsariga, una “tetrarchia a due” dovrebbe essere una diarchia, no?

4 Mi Piace
Off

E’ esattamente come dici tu. Il fatto della Tetrarchia a tre era un nostro meme, dato che doveva esserci un quarto Tetrarca ma che non è mai arrivato. Quindi restò il meme della Tetrarchia a tre.
Ora ci siamo evoluti, siamo una Tetrarchia a due.

1 Mi Piace

Diarchia* = due

1 Mi Piace

Eh vabb vedo che la Tetrarchia a due non piace, nonostante comprenda numeri bellissimi come 4 e 2.

Da ora siamo una Diarchia

(maledetti)

Ora che “Il segreto” è finito, bisognava trovare una serie sostitutiva per il pubblico non giocante

3 Mi Piace
OFF

Questo GDR serve a dare una motivazione al fatto che in game non sono più sindaco. Sono uscito dalla città non per talpe e cose del genere, semplicemente non mi sentivo all’altezza di fare il sindaco.

1 Mi Piace
OFF

In realtà non sei uscito dalla città , sei stato buttato fuori . Hai insistito per rimanere come cittadino e invitare altre persone con cui avevi intenzione di fondare e ci hai tenuto all’oscuro di tutto ciò . Volevi rimanere in città a nostre spese e approffitare di noi. Cerca di attenerti ai fatti e di non rendere fumosa la situazione , sai come sono andate le cose e penso non ci sia bisogno di tirare fuori tutti i fatti , sennò diventa una barzelletta , a volte col silenzio si fà una figura migliore.

Riepilogo

Fortuna che ci siete voi, ora più che mai ci serviva una storia del genere ora che hanno fermato le riprese di beatiful per il corona virus😂

6 Mi Piace
OT

Mi raccomando riportate tutte queste cose in Wiki.
Che colpi di scena incredibili!

2 Mi Piace
Counter OT

A questo proposito, mi gireresti il Template delle città?

1 Mi Piace