[Gdr] Può un ladro insegnare l'onestà?

Gdr On:

C’era un gran subbuglio nel municipio, quel Lebis di Staildur dell’anno 2578. Il Riscossore di Etesberg, comunemente chiamato “Ministro della Giustizia”, Lucièn Kòlis, aveva rinunciato alla sua carica, volendo portare una ventata di aria nuova all’interno dell’amministrazione cittadina.

<Hai veramente deciso di rinunciare alla tua carica?> chiese dispiaciuto il Ministro degli Esteri.

<Sto invecchiando, caro Eadan> disse Lucièn all’Esattore del Principato <E penso ci siano fin troppi vecchi rimbambiti all’interno di questo municipio!> il vecchio amico riuscì a malapena a trattenere un sorriso. <Inoltre…> aggiunse Lucièn <Ho una bella casa, molti soldi ed una fantastica famiglia, cosa potrei desiderare di più?> il cinquantaquattrenne si alzò lentamente dalla sedia e camminò verso la finestra.

<E poi sappiamo tutti quale sarà la persona che Johan sceglierà come nuovo Riscossore> disse allegro l’uomo <Mio figlio: Mikaèl Kòlis> concluse fiero, girandosi verso Eadan.

<Come fai ad esserne così sicuro?> chiese l’Esattore <Ci sono tanto altri candidati per questo posto, tuo figlio non è l’unico che aspira a questa carica>.

<Suvvia, sai anche tu che andrà a finire così. Il Governo di Etesberg è un covo di nepotismo e favoritismi, inoltre Mikaèl ha seguito tutti gli studi necessari ed anche di più; si è laureato ad Avalon in Politica e si sta interessando ai rapporti tra il Principato e l’Oligarchia. È ovvio che verrà scelto lui.>

<Sai anche sto cominciando a sentirmi fiacco, debole. Con mia figlia Alissa che diventa ogni giorno sempre più ribelle… Penso sia questo che mi sta portando via le forze. Che sia arrivato anche per me il momento di andarmene? Se continuo di questo passo sarò costretto.> disse Eadan.

E poi insieme uscirono dal Municipio.

Il Simbis della settimana successiva, il popolo si era radunato davanti al Municipio: il Principe avrebbe annunciato il nome del nuovo Riscossore

Oggi, III Simbis di Staildur, dell’anno 2578, è stato eletto il nuovo Riscossore del Glorioso Principato di Etesberg, il Sole che splende sui miseri malnati, lido di pace e di speranza, porto per mercanti ed avventurieri!> lesse da un pergamena un segretario del Principe <L’annuncio verrà dato dal Principe Johan Van Vest, illuminato tra i monarchi!>

Dopodichè il Principe si affacciò dal balcone. Il Popolo gridava all’amato Van Vest.

<Dopo una lunga riunione del Concilio Ristretto, siamo giunti ad una conclusione: il nuovo Riscossore di Etesberg, sarà…> tutta la piazza era in silenzio, con il naso all’insù e gli occhi fissi sulle labbra del Principe, in attesa del tanto desiderato nome. Non una parola, non un sospiro in quella manciata di secondi.

<Mikaèl Kòlis! Figlio di Lucièn Kòlis e di Ros Anmojàn!> disse finalmente l’uomo più importante di tutto il Principato.

In quel momento fu un tripudio di inni, canti, fischi, starnazzi e grida. Centinaia di mani si levarono verso l’alto,verso il Principe, per accogliere la preghiera che Van Vest stava bisbigliando frettolosamente, prima di rientrare nel Municipio.

Il ragazzo aveva gli occhi spalancati. Il padre lo aveva già avvisato che un giorno o l’altro questo momento sarebbe arrivato, ma non riusciva ancora a rendersene conto. Aveva solo 21 anni.

<Và ragazzo, è il tuo momento> gli disse il Principe, spingendolo verso il balcone del Municipio.

Quando si affacciò, di nuovo il silenzio.

<Glorioso Popolo del Principato, Concittadini, Familiari ed Amici. È per me un onore essere eletto come vostro Ministro, come rappresentante della Giustizia!> disse balbettando Mikaèl.

Alcuni fischi si levarono dalla folla, non tutti erano felici del neo-eletto. Mikaèl si girò a guardare il padre ed il Principe, che gli si avvicinò:

<È normale, essendo figlio del precedente Riscossore ti ritengono un incompetente, un favorito. Dimostragli che sei una persona carismatica, che hai del carattere!>

Mikaèl si fece coraggio e, riaffacciandosi dal balcone, continuò il discorso.

<Cercherò, nei miei limiti, di essere un Ministro giusto e retto; cercherò di difendere la Giustizia ed il Luminoso Popolo!> Fece un lungo respiro.

<Tuttavia… Tuttavia alcuni tra voi staranno pensando che la mia elezione sia stata comandata dallo Zenar, dal denaro. Alcuni tra voi staranno pensando che la mia carica sia frutto di nepotismo e favoritismi. Ebbene vi dico che non è così. Può forse un assassino predicare la pace? Può forse un ladro insegnare l’onestà? Può, quindi, un truffatore difendere la Giustizia? La mia risposta è no. Datemi fiducia, ed io ne sarò degno; e se non me la vorrete dare… farò del mio meglio per ottenerla. Sono Mikaèl Kolìs, figlio di Lucièn Kolìs e di Ros Anmojàn. Sono il vostro Ministro.>

La folla si riprese dopo alcuni attimi: tutti applaudirono a Mikaèl. Li aveva conquistati.

<Ben fatto! Veramente ottimo!> disse Van Vest al nuovo Riscossore, appena rientrato dentro il Municipio.

<Li hai stregati, cerca però di rispettare ciò che gli hai promesso: gli Etesbergani non sono certo un popolo che si lascia abbindolare facilmente. Ricorda: è la carica che rivela l’uomo.> E poi il Principe uscì dalla stanza.

La sera dello stesso giorno fu grande festa dentro il Municipio, era presente tutta la famiglia Kòlis ed il Concilio Ristretto ad eccezione del Principe.

<Congratulazioni Mikah. > disse Nicolàh al fratello <O devo forse chiamarti “Riscossore del Principato”? > entrambi risero.

<Come procede la scrittura del tuo romanzo?> chiese Mikaèl al fratello <So che stai avendo delle difficoltà.>

<Già, come saprai parla dell’Ariamoto dell’Eremdur e le fonti non sono moltissime, la maggior parte dei Clan presenti su quelle isole non erano molto sviluppati. Ma dovrei aver trovato qualcosa nella biblioteca di Avalon. Tra una settimana partirò. La data del ritorno è ancora incerta, probabilmente rimarrò lì fino alla pubblicazione del libro. Chissà!> Nicolàh stava fissando le stelle attraverso una grande finestra.

<Sarà sicuramente un successo! Già mi immagino il titolo su “Novella Avalon” : “Fratello del Riscossore di Etesberg pubblica un romanzo sull’Ariamoto! Le Librerie prese d’assalto da tutta Zampadur!”> scherzò Mikaèl.

<Speriamo. Ti auguro molta fortuna> disse il gemello.

<Anche io> rispose Mikaèl.

Si abbracciarono.

Ma in teoria sarei io l'Esattore, tu sei il Riscossore :P

ah giusto, modifico :D ho avuto un lapsus

EDIT: ora dovrebbe andare :D

Con tutti sti termini simili ci si incasina xD