[GdR] Trattati Violati


PRESIDIO COMMERCIALE DI NEPHELAI
COMUNICATO UFFICIALE

Ci appelliamo alla comunità internazionale nel denunciare una palese ed ufficiale violazione dei trattati stupilati appena qualche settimana fa. Ci riferiamo ovviamente al Trattato Koras-Gothlan dell’84 e.c.

Indagini svolte dal TLB - Comitato per la Sicurezza Popolare in ambito di politica estera, tramite la nostra rete di agenti, hanno rivelato l’infrazione del trattato da parte della Città di Gothlan.

Gothlan, in violazione del punto II del trattato ha deliberatamente ordinato, crediamo fermamente, ad una sua compagnia di militari con cittadinanza temporaneamente revocata insieme ad altre due compagnie di, supponiamo essere, mercenari non ancora identificati, l’attacco ad una delle Libere e Neutrali città del Piano, identificata nel dominio di Svarsteinn. Non escludiamo che possano aver agito nell’azione anche agenti della Stessa Gothlan, seppur in modo indiretto, ancora recanti la cittadinanza.

Alleghiamo, per renderne pubblicamente disponibili, le prove raccolte dagli Agenti del TLB in merito a tali azioni.

Riteniamo che a comando della Compagnia di militari di Gothlan vi fosse uno dei fedelissimi di Magis.

Attendendiamo pertanto riscontro e dura denuncia da parte della comunità internazionale tutta, attendiamo altresì spiegazioni da parte della stessa Gothlan in merito alle azioni. Lasciamo al governo di Svarsteinn, qualora vi fosse una condanna, la facoltà in quanto sovrano di richiedere indennizzi alle forze attaccanti.


ALLEGATI :paperclip:

ALLEGATO 1287 TLB - DOSSIER 377.

7 Likes
GdR OFF

Mateius Dragoy non è un nostro cittadino come riferito dal Festival Draconico e anche da uno screen vostro dove esso afferma di essere un eremita

Off

Ma il tuo è un Off o un On? N’si capisce mica.

Senza spoiler lo prendo come On e risponderò come tale.

Edit : Ho notato come tu abbia messo lo spoiler. Questo mi da sollievo. Almeno non devo scrivere una risposta per una cosa tanto imbarazzante.

Ti esorto, dove espresso direttamente nel testo sopra, a farmi sapere dove facciamo riferimento a tale Dragoy.

-Nick.

Riepilogo

Ma perché fate gdr solo contro loro e non contro di noi?
Non erano mercenari non identificati, eravamo noi con loro.
Dichiarami ostilità, ti sto raidando 5 volte al giorno parmigiano.

4 Likes
Riepilogo

Aris best diplomatico EUW :heart:

2 Likes
Off

Non vi ho nominati. Se volete prendervi i meriti, nulla vi vieta di fare un Gdr dove dite “Ue uagliò amm stati noi”, anche sei volte al giorno non dispiace.

5 Likes
GDR OFF

In sintesi, Sky Tnt ha usato un doppio account per aggirare i trattati imposti a Gothlan. Quando jolly e’ stato avvisato, ha kickato sky per poi riaggiungerlo neanche 10 minuti dopo.
What happened? Ci state trollando? :thinking:

6 Likes
GdR OFF

Nel GdR fai riferimento ad un fedelissimo di Magis (inesistente in GdR, visto che era solo un mercante di passaggio a Gothlan). E poi fai riferimento al fedelissimo di Magis nel Dossier con gli screen dove fai vedere il suo nome in chat.

A nome della Timocrazia Norniana, di cui mi faccio garante e rappresentante in questo caso: l’insiedamento di Svartsteinn non recepisce la visita Gothlan (o affiliati) come di un attacco, bensì come un semplice saluto; e intima fortemente le altre coalizioni a prestare maggiore attenzione ai propri interessi secondo un duplice motivo:

  1. Svartsteinn non riconosce i trattati stipulati come validi o applicabili nel suo caso, in quanto non avrebbe mai firmato od offerto una qualsivoglia risposta ufficiale al conflitto tra le due potenze concernenti il trattato medesimo.

  2. L’intromissione di Nephèlai - o membri della sua coalizione - negli interessi interni della città è ingiustificata e infondata; riconoscendo in essa un mezzo per fomentare ulteriore astio nei confronti dello schieramento loro opposto; e di conseguenza, tale pretesto è ritenuto invalido.

In ultima istanza, dunque, l’amichevole visita di Gothlan e dei suoi alleati si è risolta in un vivace scambio interculturale tra i due, sui quali nessun’altro - se non i diretti interessati - ha diritto di infierire o proferire altresì.

12 Likes

0ae1c50056b21dd7604c2581077ad7ffcb58a3d7_2_375x375

KASBIS 7 BACAL 84

Al presidio commerciale di Nephelai , con la visione dell’intero piano di Alinox

Con molta delusione rispondo al vostro comunicato

Il militare , residente in Gothlan , ha varcato i confini di Svarsteinn per effettuare scambi interculturali e ciò come ha affermato la Timocrazia Norniana non si tratta di una razzia e di una violazione del punto 2 del Trattato di pace il quale recita :

"i militari del Regno di Gothlan attualmente non effettuaranno assolutamente razzie nelle terre di Narisya , Svartsteinn , Asterem , Simphonya , Narth’Alas ,Vilidium , Amythys , Monastero di Enkuud , Thomaras , Bopville , Elakrov e Fusdùr "

A seguito della vostra comunicazione crediamo che il vostro presidio sta avendo comportamenti non adeguati verso il nostro governo e verso l’intero piano.

Faccio riferimento alla dichiarazione di ostilità emanata dal Regno di Koras , il quale aveva chiesto agli altri paesi di non intervenire , ed il vostro governo si è schierato fin dal primo momento ,nonostante tutto ,contro di noi .

Riteniamo pertanto che il presidio commerciale di Nephelai vuole turbare la pace che sussiste attualmente tra Koras e Gothlan e l’intero piano , mettendo in dubbio le parole del governo di Gothlan stesso sul Trattato di pace.
Tutto il piano è a conoscenza dell’odio che provate per il nostro paese per l’esilio da voi effettuato al Diarca Simon Magis.

A seguito di ciò siamo più che certi che questo è un vero accanimento verso il nostro Regno .
Se ciò non fosse chiediamo una lettera di scuse verso la figura politica di Simon Magis , il quale è stato allontanato temporaneamente dalle coste gothlane per un fraintendimento dei militari di Gothlan ritenendo Simon Magis responsabile di una razzia a Svartsteinn.
Simon Magis, alla fine, grazie alle notizie dei nostri informatori , si è rivelato innocente ed ha avuto la possibilità di riprendere la sua carica in patria.

Questa comunicazione diffama enormemente il nostro paese e pertanto il Regno di Gothlan richiede un risarcimento dal vostro governo e/o la restituzione dell’oggetto sottratto al cittadino di Gothlan settimane fa in seguito ad una vostra razzia effettuata sulle nostre terre.

Il risarcimento non deve essere inferiore ai danni moralmente a noi arrecati.

Con rammarico

Robin Kentor , Diarca del Regno di Gothlan

4 Likes
Off

Invitiamo gentilmente a non cambiare versione 300 volte, dicendo prima “Non era dei nostri” per poi cambiare in “Si era dei nostri ma era una visita culturale” dopo aver ricevuto risposta dell’alleato. Si chiama coerenza peronale. Se avevate scritto, vi prego di mantenere.

3 Likes
GDR OFF

Odiate Sky Tnt e per questo volete mettere guerra sul piano a 10 giorni dalla fondazione ?
Parlando con lo staff GDR abbiamo notato che era necessario modificare il post .
Cerchiamo di evitare i GDR OFF in queste discussioni , è bello e divertente vedere un susseguirsi di GDR ON .
Ti invito a rispondere.

3 Likes

Sappiate che è permesso qualsiasi Causus Belli.
Quindi sì, possono fare guerra con queste premesse ma sulla Wiki verrà scritto che si trattava di un incontro “amichevole”.

1 Like


Ai Diarchi della Repubblica Marinara di Gothlan

Il Governo di Koras si rammarica di quanto accaduto di recente.
Il Ministro degli Interni, Gaius Voturia Corvus, mi ha posto un quesito assai pertinente, che vorrei riproporvi in questa missiva: quale viaggio culturale finisce con delle vittime? I nostri informatori ci riferiscono che sono stati commessi degli omicidi durante il viaggio da voi descritto come “pacifico”.
Non essendo affini con la barbara cultura di Gothlan, qualora l’omicidio fosse per voi motivo di svago, per quale motivo non siamo stati informati della vostra spedizione? Cercare di evitare incidenti diplomatici dovrebbe essere la vostra priorita’, invece sembra che troviate piacere dallo portare squilibri sul Piano.

Tywin Tigirevis, Ministro degli Esteri e della Cultura del Regno di Koras

6 Likes


PRESIDIO COMMERCIALE DI NEPHELAI
COMUNICATO UFFICIALE

Alla cortese attenzione del Diarca Kentor, di Gothlan.

La presenza di un vostro contingente militare, come da voi chiaramente affermato nella precedente comunicazione, viene da noi ritenuta come una assoluta violazione dei trattati presi in esame.

Rispettiamo il parere della città di Svarsteinn che tuttavia, non essendo firmataria del trattato di sua stessa ammessione, non possiede le competenze adeguate in merito pur ritenendosi parte lesa.

Invitiamo inoltre la Timocrazia Norniana a moderare i termini sullo scenario internazionale, evitando dove possibile termini come “Intima”, in una dialettica viziata dall’influenza di Gothlan e dei suoi alleati, attualmente in corso di identificazione.

La figura politica rappresentata da Magis, che voi manipolate per i vostri scopi tentando vanamente di smuovere ad una qualche forma di pietà o compassione nei vostri confronti, rappresenta in ogni ambito l’oggetto della discorda degli ultimi trattati, visione che viene ampiamente rispettata e condivisa dagli altri firmatari del patto.

I nostri rapporti, citano inoltre come ampiamente visibile, il rapporto di almeno una vittima. Questo suona abbastanza incongruente con la versione fornita da voi.

Non una diffamazione, concludiamo, ma una netta presa di posizione contro chi, ancora uncora una volta, attenta alla sicurezza, alla stabilità, all’armonia, alla pace del Piano. Allontanare un Diarca per qualche settimana, esclusivamente per permettere una distensione diplomatica per poi farlo trionfalmente ritornare non è un furbo atto di diplomazia come da voi paventato. Si tratta di un atto di pura, semplice, universale incoscienza.

6 Likes

0ae1c50056b21dd7604c2581077ad7ffcb58a3d7_2_375x375

LEBIS 15 BACAL 84

A Tywin Tigirevis, Ministro degli Esteri e della Cultura del Regno di Koras
e al Presidio Commerciale di Nephelai , con la visione dell’intero piano di Alinox

Il comunicato ufficiale emanato dal Presidio Commerciale di Nephelai parla di un accaduto avvenuto nelle terre di Svartsteinn e si tratta , come affermato dal governo del luogo stesso , di un vivace scambio interculturale e non di una razzia .
Essendo che nessun punto del trattato di pace è stato violato , il governo di Gothlan non ha diritto ne il dovere di informare gli altri governi e tanto meno il governo di Koras di dove siano posizionati i nostri uomini .
State infangando con le vostre diciture la fiducia di due governi , quello di Svartsteinn e quello di Gothlan . State per caso mettendo nuovamente in scompiglio l’intero piano dopo un trattato di pace ?
Se continuate ad avere comportamenti di questo genere prenderemo seri provvedimenti.

Pertanto ricordo al Presidio di Nephelai il risarcimento ai nostri danni morali :

  • lettera di scuse alla figura politica di Simon Magis ;
  • un risarcimento in denaro e/o la restituzione dell’oggetto sottratto al cittadino di Gothlan settimane fa in seguito ad una vostra razzia effettuata sulle nostre terre.

Il risarcimento in denaro non deve essere inferiore ai danni moralmente a noi arrecati.

Saluti

Robin Kentor , Diarca del Regno di Gothlan

4 Likes

Noto in maniera al quanto ripetitiva e devo ammettere poco gradevole, la tesi nella quale viene perorata la presenza di agenti sotto copertura segreta, di enti terzi, deputati all’osservazione di quanto accade nelle circostanze territoriali in questione.
Mi chiedo quale rilevanza giuridica e postuma di accordi pregressi abbia questo organo di controllo, se non una fanatica operatività , imputabile ad un netto sentimento di sovente aggressività nei confronti della città di Gothlan per eventi ormai datati.
Come già spiegato, le prove oltre a non essere sufficienti sono prive di fondazione e caratteri veritieri.
Gli organi di sicurezza di Nephelai, prima di agire attraverso il seguente enunciato, non hanno avuto l’accortezza di consultare chi è stato realmente ‘’ vittima’’ del presunto atto di ostilità, per verificare l’attendibilità delle fonti in loro possesso e avere una reale visuale di ciò che è realmente accaduto.
Ciò non è stato fatto in quanto, i cittadini e gli alti comandi di Nephelai, hanno trovato in un gesto così esile e non attenzionato in maniera trasparente, come un casus belli per poter operare in maniera più persistente, nei rapporti di ostilità verso la città di Gothlan.
Il tutto è accaduto senza consultarsi con noi, membri dell’alto Consiglio di Svartsteinn, primi a poter esporre in maniera valida, ciò che è stato violato nei trattati stipati in precedenza.
Inoltre, oltre ad aver cercato di esporre seguente tesi in maniera civile e diplomatica, in conclusione della riunione, sono giunte da parte di membri di Nephelai sgradevoli considerazioni sul conto di Svartsteinn. Considerando quanto esposto, i membri del consiglio di Svartsteinn, reputano: privo di qualsiasi fondamento realistico il presunto e irrilevante atto di guerriglia; illegittimo nei contenuti giuridici, l’agire di terzi e l’utilizzo caricaturale e manipolatorio che vi è stato attribuito.

5 Likes


PRESIDIO COMMERCIALE DI NEPHELAI
COMUNICATO UFFICIALE

Sapendo di non cadere nel torto, muovendovi suddette accuse, rifiutiamo in via categorica qualsiasi richiesta di risarcimento morale da voi approntata ed avanzata.

Il governo di Nephèlai, convinto di essere nel giusto, riconosce le vostre azioni e dichiarazioni come false. Atte a minare la stabilità del piano attraverso i vostri continui e perpetui atti di vandalismo.

“L’acceso scambio culturale”, come lo definite erroneamente, falsamente, ingiuriosamente voi altro non è che il camuffamento errato di un atto di vergognosa incoscienza politica, civica, morale.

Chiediamo quindi ancora una volta di tornare sui vostri passi, far ammenda di quanto accaduto, accettare di aver violato un trattato internazionalmente riconosciuto e, conseguentemente, sedere al tavolo delle trattative.

Cordialmente,

4 Likes

Ai diplomatici delle parti coinvolte,

Le nostre più sincere speranze sono state infrante dopo nemmeno una luna.
Come è stato osservato, questo persistere di insicurezze e ostilità getta discredito sul lavoro diplomatico già fatto e sulla possibilità di essere garanti di un vero accordo diplomatico.
Com’è possibile garantire la pace se questa garanzia viene a mancare?
Non crederemmo davvero nella pace se ci tirassimo indietro alla prima difficoltà.
Mentre i nostri diplomatici continuavano a ricevere bollettini sempre più ostili tra le fazioni del Piano, il Consiglio della Serenissima Repubblica di Fusdùr si riuniva compulsivamente per effettuare un ultimo tentativo di mediazione, più radicale rispetto a quello appena passato.
Due settimane fa abbiamo celebrato con spettacoli volanti e con regali diplomatici la firma del trattato, in una giornata di gioia che ha unito tutte le Oltreterre Occidentali. Non sia mai che i prossimi emissari volanti portino la spada e le bandiere di lontane nazioni.

La nostra proposta è la seguente:
L’apertura della Conferenza di Fusdùr - In cui discutere diplomaticamente e alla presenza fisica dei diplomatici degli coinvolti della violazione di questo trattato. Le accuse reciproche volano, pensiamo possa essere utile per terminare anche quest’ultimo episodio discuterne insieme e trarne insieme delle conclusioni.
Alla Conferenza di Fusdùr sono invitati rappresentanti con diritto di parola del Regno di Koras, del Presidio Commerciale di Nephelai, della Repubblica Marinara di Gothlan e della Timocrazia Norniana. Un’eventuale accordo, comunque raggiungibile solo unanimamente, sarà successivamente portato all’attenzione di tutti gli altri stati del Piano che avranno la possibilità in qualità di osservatori di ratificarlo.
Emissari diplomatici di altre nazioni se invitati da membri con diritto di parola avranno la possibilità di partecipare direttamente alla Conferenza senza diritto di parola.
La Serenissima Repubblica Prosperista di Fusdùr, in cordiali rapporti con la maggioranza delle parti invitate, agirà formalmente e pubblicamente da ente mediatore, moderatore e garante.
Altresì ci scusiamo con la Timocrazia Norniana per non aver ancora iniziato una diplomazia degna di questo nome con loro. Come potranno immaginare in questi duri mesi i nostri sforzi si sono focalizzati sugli avvenimenti a noi vicini e mai avremmo immaginato un allargamento così veloce di questa situazione.

In qualità di osservatori esterni informati di questi ultimi avvenimenti, ci pare adatto sottolineare dei punti che attualmente non ci appaiono ancora chiari e riguardano tutte le parti in causa:
Ci stupisce che l’attenta e corretta diplomazia nepheliana e korasiana non abbiano contattato rappresentanti norniani prima della riapertura delle ostilità.
Ci stupisce come le numerose missive pervenute da parte gothliana risultino talvolta contradditorie e provocatorie, come nella richiesta di un risarcimento per un danno precedente alla firma da parte dei vostri diplomatici di un trattato che vi vedeva come parte “ostile”.
Vi ricordiamo che secondo il diritto internazionale, la semplice richiesta di risanare quel danno precedente alla firma del primo trattato di pace può far presupporre legalmente la vostra sconfessione del trattato stesso e può garantire secondo giurisprudenza che le parti firmaterie diano avvia alla procedura d’infrazione.
Ci stupisce come la diplomazia norniana non si sia preoccupata di avvisare la Repubblica Marinara di Gothlan di come questo “episodio” sia stato un “vivace scambio culturale”. La cacciata del Diarca da parte del governo gothliano può far supporre che gli stessi governanti di Gothlan non fossero informati di questo “saluto” e il suo temporaneo esilio può sembrare come se la stessa Repubblica Marinara volesse immediatamente sconfessare quell’atto.

Abbiamo voluto puntare il dito verso tutte le parti in causa con domande che a nostro parere qualsiasi diplomatico farebbe, inutile dirvi come sia stato un modo per sollecitare l’apertura del tavolo comune al fine di disparare i dubbi più vari.

Cordialmente,

Capitano Josèren Phirez Wildhammer, Console della Serenissima Repubblica Prosperista di Fusdùr

OT

Parentesi OT, come già detto ieri a Jolly e Sky, il trattato che è stato firmato ormai due giorni fa (quindi parliamo a livello gdr di tipo una due settimane dalla firma del primo accordo di pace) non prevede il disarmo ma una maggiore attenzione a effettuare questi “vivaci saluti”.
A onor del vero, tutti stanno portando varie giustificazioni e accuse a questo gdr, rendendolo molto bello e interessante, ma mi sembra di vedere un piccolo torto da parte tua Sky :stuck_out_tongue: (e lo dico da amico) cosa ti costava per 24 ore non menare la spada, neppure a un amico?

3 Likes
gdr off

Koras non ha riaperto le ostilità, ha solo chiesto chiarimenti in merito. Trovo invece senza senso la richiesta di risarcimento di un fatto ormai sepolto dal trattato di pace. Ottima l’idea di trovarci per discutere

1 Like