[Missiva Diplomatica] Dallo Shogunato di Kushima all'Oligarchia Inquisitoria di Volgard

Bandiera_Kushima.png

Al Ministro degli Esteri della Repubblica Oligarchica di Zerdur Tìnan Opucìs Walnut

Al Curatore Arthur Landgreen del’Oligarchia Inquisitoria di Volgard

Vi scrivo questa missiva per proporvi un accordo Militare, Commerciale e Culturale che potrà sicuramente, se condotto con volontà e lealtà, portare ad un rafforzamento delle nostre singole nazioni sotto un unica Alleanza.

Assistiamo ad un periodo oscuro della storia e l’unico modo per costituire un faro di speranza e verità è riunire le civiltà che godono di grande discernimento. In passato a volte ci siamo trovati discordi, a volte ci siamo parlati con diffidenza e a volte ci siamo persino combattuti. Noi abbiamo chiesto scusa per i nostri sbagli passati e le vostre azioni testimoniano una voglia che abbiamo captato. Questa voglia dimostra una buona volontà.

Per rafforzare questa proposta e questo intento propongo un concilio in una città da decidere per confrontarci e per concordare una politica comune in campo economico, miltare e diplomatico.

Auspico che questo incontro avvenga il più presto possibile, per poi continuare questi appuntamenti politici nel tempo.

Ovviamente, quali responsabili delle politiche estere dei rispettivi stati i responsabili di questi incontri dovrebbero essere le personalità interessate da questa missiva.

Non volendo dilungarmi oltre attendo un riscontro da parte delle vostre persone.

Kanìn Dàrat

Supremo Kami Vivente

Prefetto per gli Affari Esteri

Prefetto per la Cultura

All'illuminato Kami Vivente Kanin Dàrat e al popolo di Kushima,

Accettiamo di buon grado il patto di cooperazione da voi proposto e ci impegniamo ad offrire le nostre migliori menti in favore dell'incontro.

L'Inquisizione, con questa lettera, è orgogliosa e entusiasta di proporre ai vostri migliori studenti che si siano distinti in campi umanistici e tecnici di frequentare, stipendiati con una borsa di studio elargita dallo stesso Ufficio del Grave Dovere, l'accesso alla nuovissima "Università Inquisitoria".

Purtroppo, per ora, l'Ufficio del Grave Dovere non si sente ancora in grado di poter elargire il diploma di Noviziato, e quindi la carica di Inquisitore, a cittadini che non appartengano a Volgard, anche se suoi alleati. L'Università, priva del Noviziato Inquisitorio, è comunque aperta agli studenti più meritevoli di Kushima.

Ovviamente, tale università, è aperta ad ogni delegazione della Vostra capitale che intenda procedere a visita.

Arthur Landgreen

Curatore per l’Inquisizione

Ad Arthur Landgreen, Curatore per l'Inquisizione.

Siamo lieti di apprendere questa vostra volontà. Saremo lieti di inviare nel vostro istituto i novizi del culto dei Kami che normalmente apprendono le nozioni sulla nostra filosofia all’aperto con il sottoscritto. Non adottiamo università per l’insegnamento del Toborukaminesimo.

Questo scambio sarà ugualmente ottimale per entrambi, ci avvicineremo ancora di più. Sarò lieto di visitare io stesso l’Università, ove discuteremo anche riguardo la locazione del concilio.

Vi saluto cordialmente

Kanìn Dàrat

Supremo Kami Vivente

Prefetto per gli Affari Esteri

Prefetto per la Cultura