PC, Gaming, Windows, Linux e.......Apple

Aprendo questa discussione starò sicuramente rischiando di scatenare una guerra civile sul forum, ma essendo un argomento che mi ha sempre interessato, ho voluto condividerlo con voi, per favore evitiamo insulti, critiche e opinioni non costruttive e luoghi comuni.

Il gaming è un mondo in continuo sviluppo, un mondo sempre aperto (o quasi...). Mentre giravo su steam ho notato che sempre più titoli tripla A vengono convertiti su altri sistemi operativi quali Linux e MacOS, Windows e Linux possono essere installati su computer personalizzati, sappiamo tutti invece che i Mac non possono essere assemblati a mano e abbiano delle specifiche e prezzi non soddisfacenti, questo li rende poco adatti al Gaming, però si sta sviluppando un particolare interesse nel supportare anche gli OS di casa Apple, un interesse palesemente economico, certo (gli stessi giochi su Windows hanno comunque un fine economico), la stessa Apple ha sviluppato la controparte delle Direct X di Windows, Metal (che sarà aggiornato quest'anno), presentato l'anno scorso sui computer OS X con la partecipazione di Epic Games! Non è altro che una collezione di Api grafiche con l'intenzione di migliorare le prestazioni, già inserito su IOS 8 nel 2014 dando netti miglioramenti ai giochi su iPhone. Non pochi anni fa, erano pochissimi gli sviluppatori interessati, forse proprio grazie a questo interesse economico di "vendere di più" dando la possibilità a più persone di acquistare videogiochi, verrà fatto crescere il gaming su Linux e MacOS? La Apple magari cambierà i propri computer in futuro? (La creazione di Metal è già un segno di interesse), dopotutto il mondo cambia, la Nintendo ai suoi inizi produceva giochi da tavolo e di carte per esempio... Fatemi sapere la vostra :-D

P.s: la mia è solo una riflessione amichevole che volevo condividere con voi, non sono a favore di nessuno ne ho un sistema operativo preferito.

Devo ammettere che, almeno per linux, la cosa mi può fare soltanto piacere, anche se ho notato che le ottimizzazioni dei giochi per linux variano: a esempio tf2 su stesso pc (mio) su windows è una favola, linux (ubunt) faticava inspiegabilmente.

C'è ancora da fare, devo ammetterlo :3


Mac non voglio considerarlo, si paga un logo centinaia di euro, questo spiega e giustifica tutto <img alt=":D" data-emoticon="" height="20" src="<fileStore.core_Emoticons>/emoticons/default_biggrin.png" srcset="<fileStore.core_Emoticons>/emoticons/biggrin@2x.png 2x" title=":D" width="20" /></p>

il Gaming su Linux è ancora una novità, sicuramente c'è bisogno di tempo per far sì che venga ottimizzato al massimo (usai Linux per un periodo, era il 2010-2011 e purtroppo non c'erano ancora titoli disponibili), avendo il Pc al momento inutilizzabile, ho potuto provare qualche titolo anche su Mac (che non è mio), come Modern warfare, Tf2, Counter strike e qualche altro, non girano né tanto bene ma neanche tanto male (CS sui 120-60 fps dopo un aggiornamento, 60 prima di esso), io comunque gioco su Windows abitualmente

26 minuti fa, goldr31 dice:
<div class="ipsQuote_contents">
	<p>
		si paga un logo centinaia di euro, questo spiega e giustifica tutto <img alt=":D" data-emoticon="" height="20" src="<fileStore.core_Emoticons>/emoticons/default_biggrin.png" srcset="<fileStore.core_Emoticons>/emoticons/biggrin@2x.png 2x" title=":D" width="20" /></p>
</div>

Per favore evitiamo di precisare questi luoghi comuni, è anche per questi che ho deciso di fare questa riflessione

21 minuti fa, Maourix dice:
<div class="ipsQuote_contents">
	<p>
		il Gaming su Linux è ancora una novità, sicuramente c'è bisogno di tempo per far sì che venga ottimizzato al massimo (usai Linux per un periodo, era il 2010-2011 e purtroppo non c'erano ancora titoli disponibili), avendo il Pc al momento inutilizzabile, ho potuto provare qualche titolo anche su Mac (che non è mio), come Modern warfare, Tf2, Counter strike e qualche altro, non girano né tanto bene ma neanche tanto <span style="font-size:16px;background-color:rgb(35,35,35);">male (CS sui 120-60 fps dopo un aggiornamento, 60 prima di esso), io comunque </span><span style="font-size:16px;background-color:rgb(35,35,35);">gioco su Windows abitualmente</span>
	</p>

	<p>
		Per favore evitiamo di precisare questi luoghi comuni, è anche per questi che ho deciso di fare questa riflessione
	</p>
</div>

Non è un luogo comune, è così.

Funziona dopotutto così il mercato, il simbolo Apple e tutto l'apparato dietro che ci sta si paga, come anche per altri marchi, un linux, non avendo un logo che "si vende per il solo fatto di essere un logo", non ha di questi costi, microsoft lo ha già, infatti.


Funziona così, se compri un mac paghi anche il simbolo e il fatto che sia apple e ciò si traduce in un prezzo diverso per un pc, con o senza marchio.


Per il resto non consiglierei mai per giocare un mac, ma sono gusti miei, si va su windows, per forza, linux è già una scelta diversa, che io ho fatto perché il reparto gaming lo appiano o con console o con retrograme ed emulatori.

Come precisato alla fine, non sono a favore di niente ne ho un OS preferito, il fatto che vada a 60 FPS poi a 100 su un gioco è una realta che ho visto con i miei occhi, che posso confermare e che accetto, perché sono sempre rimasto neutrale su queste cose, non mi ha mai importato se la gente gioca su quello o su quell'altro, ma non sto dicendo che con il Mac si può giocare, poiché giocai anche su uno piuttosto vecchio, la mia riflessione è rivolta al futuro del Gaming e a quello che sta succedendo adesso, non a come sono state sempre le cose, che la Apple sia un logo che si paga era sottinteso, è luogo comune perché è per questo che si riconosce la Apple, la mia riflessione era rivolta sia a Linux che al "paradosso" del Gaming sempre più supportato per Mac

Io continuerò probabilmente ad usare Widnows, che per ora è la piattaforma più semplice per giocare (e non solo).

Che portino i giochi su Linux per me va benissimo, così come su iOS.

Con i device apple però, come ha detto goldr, rimane il fatto che sono sistemi chiusi e utilizzabili solo sui Mac, questo causa l'avere degli hardware che non sono all'altezza di quelli che una persona (spendendo meno) si può assemblare su un Pc Widows o Linux. Quindi, per quanto riguarda la Apple il problema non sta tanto nel software, bensì nell'hardware.

Si è vero, il problema rimane l'hardware, limitato e fatto pagare troppo, anche se, come ha detto goldr, si paga più il logo (anche se il problema non è proprio questo), il fatto è che, sempre per soldi, stanno sempre di più sviluppando per Mac attirando anche la stessa Apple, in un certo modo. Il dilemma era, questo interesse nel portare videogiochi su Mac per aumentare il guadagno degli sviluppatori, porterà a cambiamenti sempre per soldi? Importanti o meno. Stessa cosa vale anche per Linux, cambia solo il problema hardware, ma è proprio su quest'ultimo il cambiamento. Io stesso dubito che la Apple (Metal a parte) molli la presa dal mondo del lavoro

1 ora fa, MayuriK dice:
<div class="ipsQuote_contents">
	<p>
		Con i device apple però, come ha detto goldr, rimane il fatto che sono sistemi chiusi e utilizzabili solo sui Mac, questo causa l'avere degli hardware che non sono all'altezza di quelli che una persona (spendendo meno) si può assemblare su un Pc Widows o Linux. Quindi, per quanto riguarda la Apple il problema non sta tanto nel software, bensì nell'hardware.
	</p>
</div>

Giusto mayuriK il problema apple non è tanto software ma hardware, dovrebbero fare in modo di upgradare il pc senza comprarne uno nuovo, magari anche a modo loro(una scheda video, o una cpu o un qualsiasi altro componente adattabile solo ad apple, ecc..).

4 minuti fa, Maourix dice:
<div class="ipsQuote_contents">
	<p>
		Io stesso dubito che la Apple (Metal a parte) molli la presa dal mondo del lavoro
	</p>
</div>

chi può dirlo? potrebbe uscir fuori un duello apple/win sulla riga xbox/ps con titoli dedicati

Mah, non credo che gli sviluppatori avranno enormi differenze a causa del trasferimento del gaming anche su mac, sono comunque sistemi operativi (mac e linux) che, seppur in crescita, sono ancora di nicchia (se parliamo solo di pc, ovviamente, no smartphone, no tablet, no watch) e rivelano ancora debolezze non da poco.

Ci vorrà tempo e per ora windows è praticamente sempre installato di base e ciò, ovviamente, non aiuta.


Steam infatti ha fatto una mossa azzardata, secondo me, per lo steamos, non so come vanno le vendite, ma credo che non sia convenuto, uno che sceglie linux nel pc fisso lo fa per altri motivi, non per il gaming.

SteamOS è stato un tentativo della Valve di rendere Linux una piattaforma ottimizzata per il gaming, sinceramente non la trovo una mossa tanto azzardata, è la gente che ovviamente preferisce giocare su Windows

21 minuti fa, Dusty dice:
<div class="ipsQuote_contents">
	<p>
		chi può dirlo? potrebbe uscir fuori un duello apple/win sulla riga xbox/ps con titoli dedicati 
	</p>
</div>

Ovviamente, dubito ma non nego :ahsisi: potrebbe succedere anche solo se la apple decidesse, come dici tu, di rendere i propri computer upgradabili, forse meglio senza componenti esclusivi perché sennò il problema sarebbe lo stesso, oppure fare come Microsoft, fare pagare solo il sistema operativo, al PC e al monitor ci penso poi io

36 minuti fa, Maourix dice:
<div class="ipsQuote_contents">
	<p>
		Ovviamente, dubito ma non nego  <img alt=":ahsisi:" data-emoticon="" src="<fileStore.core_Emoticons>/emoticons/default_ahsisi.gif" title=":ahsisi:" /> potrebbe succedere anche solo se la apple decidesse, come dici tu, di rendere i propri computer upgradabili, forse meglio senza componenti esclusivi perché sennò il problema sarebbe lo stesso, oppure fare come Microsoft, fare pagare solo il sistema operativo, al PC e al monitor ci penso poi io 
	</p>
</div>

mmm Maourix i componenti dei pc apple sono già di terze parti(cpu intel, gpu AMD o nvidia, ecc..) solo che poi a differenza dei classici pc nel case la apple crea un monoblocco preassemblato e preconfigurato, che si interfaccia alla perfezione con l os apple. se come dici tu non sarebbero esclusivi, ci si potrebbe mettere di tutto, e questo non va bene per l os e non va bene per la apple. quindi ti imporranno di andare nel loro luccicante apple store, comprare la scheda video 1080 prodotta da una certa casa, ma che sarà tutta bella nella sua cassa di alluminio con una grossa mela luminosa sopra e che ti porterai a casa per lo modica cifra di un rene. Poi arrivi a casa , levi 2 viti(due) al tuo mac la inserisci ed è tutto pronto, senza installazioni o altro. Questa è la filosofia apple tu paghi ma niente sbattimento o smanettamento.

16 ore fa, Dusty dice:
<div class="ipsQuote_contents">
	<p>
		mmm Maourix i componenti dei pc apple  sono già di terze parti(cpu intel, gpu AMD o nvidia, ecc..) solo che poi a differenza dei classici pc nel case la apple crea un monoblocco preassemblato e preconfigurato, che si interfaccia alla perfezione con l os apple. se come dici tu non sarebbero esclusivi, ci si potrebbe mettere di tutto, e questo non va bene per l os e non va bene per la apple. quindi ti imporranno di andare nel loro luccicante apple store, comprare la scheda video 1080 prodotta da una certa casa, ma che sarà tutta bella nella sua cassa di alluminio con una grossa mela luminosa sopra e che ti porterai a casa per lo modica cifra di un rene. Poi arrivi a casa , levi 2 viti(due) al tuo mac la inserisci ed è tutto pronto, senza installazioni o altro. Questa è la filosofia apple tu paghi  ma niente sbattimento o smanettamento.
	</p>
</div>

Facessero una cosa del genere ancora avrebbe senso, ma la vedo dura dato che rincorrono sempre la sottigliezza dei computer etc.Pensate che con il nuovo Macbook pro hanno perfino saldato l'SSD e levato l'ingresso SD che era molto usato (molti grafici e fotografi usavano Mac) solo per questioni estetiche e di design...

Va anche poi notato che i laptop da gaming sono abbastanza spessi e grossi, non certo nei canoni dei macbook.

6 ore fa, MayuriK dice:
<div class="ipsQuote_contents">
	<p>
		non certo nei canoni dei macbook.
	</p>
</div>

Perché la Apple punta, appunto, sul lavoro, non sul Gaming, l'ingresso SD lo hanno lasciato sui fissi credo, ma non penso vengano usati quanto i portatili, questi ultimi sono più importanti quando si parla di lavoro. Anni fa la Apple tolse addirittura la ventola di areazione, sempre per un fatto estetico e di design, i computer ovviamente si fondevano