Regolamento delle guerre civili

Regolamento delle guerre civili

Premesse.

Per guerra civile s’intende un momento in cui membri di una stessa nazione si fronteggiano tra di loro, per decidere chi dovrà governare e come.

Durante le guerre civili vige uno stato di anarchia, lo stato non partecipa alle guerre convenzionali, mentre i relativi trattati con altre nazioni vengono congelati. Gli zenarjan (il conio per le monete) delle nazioni preda di guerre civili vengono ritirati dall’amministrazione alla conclusione dei sondaggi iniziali.

Le guerre civili si dividono in nazionali (chiamate rivoluzioni) e regionali (chiamate ribellioni). Partono sempre con una dichiarazione ufficiale sul forum da parte dei rivoltosi (nella sezione della loro nazione), che devono:

• Spiegare in apertura ad un sondaggio le motivazioni gdr che li hanno portati a quest’azione.

• Postare gli screen di towny dei cittadini della nazione e di tutte le sue province

• I sondaggi delle guerre civili hanno sempre durata di cinque giorni, salvo votazione di tutti i cittadini della nazione o città interessata.

Tutti i sondaggi che vedono un numero di votanti inferiore al 50% tra gli aventi diritto favorevole alla guerra civile dichiarano irrimediabilmente sedata la rivolta.

Non si possono tentare guerre civili più di una volta ogni trenta giorni.

Tipologie di guerre civili.

A. Le rivoluzioni

Le rivoluzioni vedono fronteggiarsi due schieramenti opposti in tutta la nazione. Possono partecipare al sondaggio tutti i cittadini della nazione.

• Se il sondaggio ha almeno il 50% dei votanti a favore, si dichiara ufficialmente aperta la rivoluzione.

• Se il sondaggio supera il 90% dei votanti a favore, la rivoluzione si dichiara vinta a tavolino, senza spargimento di sangue e battaglie.

B. Le ribellioni

Le ribellioni si svolgono in ambito locale e possono interessare una o più province. Possono partecipare al sondaggio tutti i cittadini delle province interessate. In caso di esito positivo, si ha una secessione e la nascita di una nuova nazione.

(n.b. Qualora a ribellarsi fosse anche la provincia capitale, la nuova nazione vedrebbe assegnarsi il nome della nazione originaria; quest’ultima dovrebbe quindi cambiare nome ufficiale).

A seconda di dov’è posizionata la provincia ribelle rispetto al resto della nazione, le percentuali diminuiscono per simulare la distanza dal potere centrale. Provincia capitale e province attigue:

• Se il sondaggio ha almeno il 50% dei votanti a favore, si dichiara ufficialmente aperta la ribellione.

• Se il sondaggio ha almeno l’80% dei votanti a favore, la ribellione viene vinta a tavolino.

Province sullo stessa massa terrestre (continente o isole) della capitale ma non attigue:

• Se il sondaggio ha almeno il 40% dei votanti a favore, si dichiara ufficialmente aperta la ribellione.

• Se il sondaggio ha almeno il 70% dei votanti a favore, la ribellione viene vinta a tavolino.

Province su diverse masse terrestri rispetto la capitale:

• Se il sondaggio ha almeno il 30% dei votanti a favore, si dichiara ufficialmente aperta la ribellione.

• Se il sondaggio ha almeno il 60% dei votanti a favore, la ribellione viene vinta a tavolino.

N.b. Nel caso di due o più province che si ribellano insieme e che vengono contate in almeno due di queste categorie, si prende in considerazione la categoria con la più alta percentuale tra di loro.

Svolgimento delle battaglie

Durante una battaglia di tre round, chi arriva ad vincerne almeno due vince la guerra civile. I round avvengono in una mappa campale dello stesso bioma della provincia ribelle (nel caso di ribellione) o in una mappa con la capitale della nazione (nel caso di rivoluzione o ribellione della provincia capitale).

E’ fatto obbligatorio per i rivoluzionari/ribelli dotarsi di una skin uguale per tutti i suoi componenti, pena la non ammissione alla guerra.

Le nazioni estere possono favorire l’uno o l’altro schieramento durante una guerra civile mandando soldati.

Gli eremiti possono combattere come mercenari, esattamente come nelle guerre convenzionali.

Nel caso di appoggio ai rivoluzionari/ribelli, anche i soldati e gli eremiti devono indossare la skin comune.

Nota bene

E’ vietato dichiarare guerra ad una nazione in preda alla guerra civile (successivamente al termine del sondaggio). Nel caso di guerre già in corso, vengono considerate congelate fino alla fine della guerra civile.

L’ufficializzazione della fine della guerra civile avviene a seguito della vittoria (a tavolino tramite sondaggio o con due battaglie su tre vinte) e la creazione obbligatoria di una pagina wiki che descrive i fatti avvenuti.