[Regolamento] Emissione del regolamento cittadino ufficiale

Segue in GDR off la stesura del regolamento cittadino di Daramain, il quale va ad applicarsi esclusivamente ai cittadini della città, andando ad approfondire le tematiche normative del Regolamento Nazionale.

Tale regolamento ha validità immediata ed è retroattivo fino a 7 giorni.

Convivenza civile

  1. Griefing e furti tra concittadini sono puniti severamente, i colpevoli saranno prima avvertiti, in caso di recidività il colpevole sarà kickato e i suoi beni espropriati.
  2. L'uccisione tra cittadini è consentita se concorde tra gli interessati, ed eventuali controversie saranno gestite da un assistente online, che decide la pena e il risarcimento all'offeso. Qualora l'assistente fosse coinvolto, la decisione è presa dal sindaco e dal suo staff (recepito).
  3. Non si entra in casa di altri senza il permesso.
  4. Non si prendono oggetti dalle case e/o chest cittadine e non, salvo esplicito consenso.
  5. In caso di ban, il sindaco e il suo staff si riservano di valutare a seconda del caso e dell'entità del ban ulteriori misure quali pene pecuniarie, il kick dalla città e l'esproprio dei beni. In caso di permaban queste misure saranno applicate immediatamente.
  6. Se siete costretti a rimanere offline per un determinato periodo dovrete avvisare il sindaco o uno del suo staff attraverso il forum, tramite il topic delle assenze.
  7. Qualsiasi controversia che insorge dall'occupazione delle mobfarm costerà un avvertimento. Al secondo avvertimento del giorno sarà applicata una multa di 512 zenar e multipli per la recidività.
  8. Le controversie tra cittadini sono risolte univocamente dallo staff cittadino. Vendette private o altre misure individuali sono punite con multe di 1024 e multipli.

Costruzioni pubbliche

  1. È severamente vietato modificare l'ambiente nei pressi della città senza il permesso del sindaco o del suo staff, siete pregati di cambiare completamente zona (allontanarsi di almeno di 1000 cubi) per prendere ciò che vi serve, senza grieffare la mappa.
  2. Nessuna modifica ad edifici pubblici esistenti è tollerata, la pena per l'infrazione è decisa dallo staff cittadino in 1024 zenar e loro multipli.
  3. Non finire edifici pubblici avviati senza il permesso del sindaco o del suo staff.
  4. Chiedere sempre al sindaco o al suo staff prima di iniziare la costruzione di un edificio pubblico o non in città.
  5. Chiedere sul forum se si vogliono modificare edifici pubblici.
  6. Vige l'obbligo di tagliare completamente gli alberi e ripiantarli immediatamente dello stesso tipo, stesso discorso per grano, canne da zucchero, cactus e tutti i generi alimentari.
  7. Nel magazzino vi sono i materiali per le costruzioni pubbliche, i cittadini possono chiedere del materiale con il consenso del sindaco o del suo staff.
  8. Se avete un progetto riguardante un'opera cittadina, postate il salvataggio su un sito di file sharing e rispondete nel topic del forum cittadino dei progetti.

Edifici privati

  1. Il primo plot è gratuito, ed è automaticamente di tipologia abitativa. Dal secondo plot in poi, che potrà essere ad uso di shop privato, farm o abitazione, saranno applicati prezzi ed eventuali tasse di mantenimento. La stessa disponibilità di plot multipli dipenderà dalle decisioni di assistenti e sindaco.
  2. Prima di costruire qualsiasi cosa nel proprio plot, dovete assicurarvi che la costruzione non offenda in nessun modo nessun player e che rispetti pienamente lo stile edificatorio cittadino concordato tra gli assistenti e il sindaco.
  3. Se un cittadino desidera traferirsi di plot, il primo trasloco sarà gratuito, dal secondo si applicherà una tassa di 1024 zenar.
  4. In caso di kick il cittadino non verrà rimborsato ne dei beni all'interno del proprio plot.
  5. Nel caso un cittadino decidesse di abbandonare la città, dovrà comunicarlo al sindaco o ad un membro del suo staff; da quel momento avrà tempo 1 settimana per effettuare il trasloco dei suoi beni, al termine di questo periodo tutto ciò rinvenuto sul plot diventerà di proprietà della città.

Qualsiasi punizione è a discrezione del sindaco e del suo staff che ha l'ultima parola.

Impugnare il regolamento contro lo staff cittadino costerà una multa di 2048 zenar e multipli.