Scheda Città - Amythys


Dragon Icon Scheda cittadina
Nome della città: Amythys
Governo: Consolato
Sindaco: Esorcism
Stile: Fantasy-Medievale, imponente
Zona/Bioma: Pianeggiante/boscoso


Dragon Icon Storia GDR (seguiranno altri episodi più specifici)

Questa storia ha origine molti, molti anni fa, quando gli uomini non erano che un pugno di deboli e indifesi rispetto alla natura…

…In un regno lontano, 3 giovani viaggiatori, capitanati da Esorcism il temibile, diventati ormai fedeli compagni e amici, impararono tramite la loro saggezza ed esperienza ad ammaestrare i temibili draghi, grosse e fameliche creature che fino a quel momento venivano cacciate e uccise dall’umanità, nel tentativo di difendere le proprie dimore dalle razzie e dalla distruzione che i mostri volanti causavano.
Da quel momento, i 3 diventarono ben presto famosi, amati e temuti allo stesso tempo, grazie alla forza dei loro feroci draghi, con cui passavano quasi tutta la giornata, viaggiando a velocità incredibili tra un regno e l’altro…

…Grazie alla loro fama diventarono ricchi, la gente li idolatrava, un pò spaventata e un pò affascinata da questi “cavalieri” a dorso di un drago, con un carattere molto sensibile, capaci di salvare l’umanità dalle minacce della natura o distruggerla in un solo giorno.
Ben presto si formò una grande folla di persone al loro seguito, disposti a seguirli in tutto e per tutto.
Così i 3, Danzeth, Neutron e Esorcism, decisero di dare una svolta alla loro vita, interrompendo quello che era stato un vissuto pieno di avventure e scoperte, per gettare le basi della futura e prospera Amythys…

…La città senza bandiera divenne ben presto una fortezza imponente, ricca e potente, tanto da suscitare l’invidia dei Re vicini, che guardavano ai 3 con invidia e impotenza.
Accortisi dell’inevitabile sguardo malevolo degli altri regni, i 3 cavalieri di draghi iniziarono a pensare di non essere abbastanza forti, pur cavalcando enormi bestie, per contrastare un eventuale attacco congiunto dei popoli che di lì a breve sarebbero diventati loro nemici, così iniziarono ad insegnare tutto quello che sapevano sui draghi ai loro seguaci più forti e valorosi, che diventarono così cavalieri di draghi, a supporto dei maestri…

…Però un enorme errore fu commesso dai 3…

…Fecero il grave sbaglio di fidarsi troppo… in particolare di un ragazzo, giovane e promettente, forse il più dotato tra tutti gli allievi, a cui trasmisero privatamente tutta la loro conoscenza, decisi a renderlo il generale del loro esercito.
Non passò molto prima che si resero conto che il giovane era corrotto nell’anima… Avido di fama e di ricchezza: in un giorno come altri, quest’ultimo volò via con il suo drago, senza più tornare, lasciando solamente un “biglietto”, una scritta di sangue sul muro del castello: sangue di drago, ma non uno qualunque… Era il drago di Danzeth!
La scritta recitava “A presto, cavalieri di draghi! -P”.

I 3, infuriati, iniziarono subito la ricerca dell’uomo che aveva osato uccidere nel sonno uno dei draghi più temuti di tutto il mondo conosciuto… Lo cercarono per mesi, anni, ma nessuno riuscì a trovarlo…

…Finchè, in una notte apparentemente tranquilla, la campana d’allarme suonò ad Amythys…

“Allarme! Allarme! Sveglia! Tutti alle postazioni di difesa! Alle armi! I cavalieri si alzino in volo, ci attaccano!”

I 3 si svegliarono di colpo, e si sporsero dal balcone del loro imponente castello: un esercito enorme, come mai si era visto prima, si presentava alle loro porte.
Strizzarono gli occhi per vedere meglio: assieme ai soldati erano presenti dei draghi!
Capirono subito la situazione, P era tornato, e aveva riunito sotto di sè tutti i regni vicini, che da decenni attendevano l’occasione per rovesciare il regno che li bloccava nelle loro espansioni territoriali e commerciali.

Esorcism, il più temuto e rispettato dei 3, capì che per la prima volta il suo regno era in grave pericolo… Subito si recò assieme a Neutron alle dimore delle fameliche creature, per saltargli in groppa ed unirsi alle difese della città, mentre Danzeth, che stava ancora addestrando il suo “nuovo” giovane drago e non poteva utilizzarlo per combattere, corse al comando delle truppe: l’assedio era iniziato.

Fu una battaglia durissima, in molti morirono, entrambi gli schieramenti subirono innumerevoli perdite, ma nessuno riusciva a prevalere sull’altro: attacco e difesa, attacco e difesa, lo schema era sempre lo stesso, nè Amythys nè l’alleanza dei Regni riuscivano a sferrare l’attacco decisivo…

…Ma dopo mesi di assedio, si giunse ad una conclusione.
I rappresentanti dei due fronti, ormai stremati dalle pochissime ore di sonno e dalla fatica, si incontrarono, e decisero di mettersi d’accordo.
Se i 3, con i loro generali, avessero lasciato Amythys per non tornare mai più, la città sarebbe continuata ad esistere come regno indipendente, senza essere più attaccata dai regni vicini.
Così Esorcism, Danzeth e Neutron radunarono i loro compagni più fedeli, e dopo un lunghissimo dibattito, decisero che la cosa migliore era risparmiare le vite dei propri cittadini e la propria città.
Comunicarono la loro decisione ai Re nemici, che così facendo non si sentirono più minacciati dalla presenza dei temibili 3, e rinunciarono volentieri al possesso del territorio di Amythys.

Nei giorni seguenti, dopo essersi riposati, i soldati della città organizzarono una grandissima e maestosissima cerimonia d’addio per i condottieri, che partirono in groppa ai loro draghi, scomparendo all’orizzonte, alla volta di territori sconosciuti…

…Quando ad un certo punto…

Ah, ah! Non ci vedo niente! La tempesta è troppo forte, sento di star perdendo i sensi!
Danzeth, Neutron, ci siete?
Ti seguiamo, Esorcism!

Un fulmine si scaraventò sui 3 cavalieri, che persero i sensi, abbandonandosi alla guida dei loro draghi
…Qualche tempo dopo…

…M…Ma…
Dove siamo?

…Continua…

E qui termina il mio racconto.
Vi starete chiedendo: “come sai tutte queste cose?
Beh, dovete sapere che io ero un soldato che batteva bandiera nera con drago rosso, un soldato di AMYTHYS


Dragon Icon Progetto
Una città di stile medievale/fantasy, incentrata sui draghi.
Il centro della città sarà un castello.
Sarà divisa in quartieri: quello residenziale, quello industriale, quello volto alla coltivazione, e quello dedicato all’allevamento dei draghi e delle altre creature.
Coordinate: -9174 -21954

Alcuni screen della città (in perenne aggiornamento)


Membri:

  • Esorcism “il condottiero”
  • Danzeth “il furbo”
  • Neutron “il saggio”
  • BlackEdward “il guerriero”
  • Elvopresla “il profeta”
  • Polmil00 “il tecnico”
  • VespaTuned “l’ingegnere”
  • Eramand “il minatore”
  • McReal00 “il costruttore”
  • Axidia “il malandrino”
  • Insanity_GG “Il tuttofare”
    … e gli altri sono i benvenuti!
13 Mi Piace

Dan, Neut, Rio, il mitico ed irreprensibile ELVOPRESLA. Quanti ricordi. Ci si vede in game

2 Mi Piace

Scheda cittadina perfetta! Non vediamo l’ora di vedervi online!

3 Mi Piace

Chi ha osato nominarmi?

Uomini ! Serrate i ranghi …. preparate gli stendardi !
Dove sono le campane che annunciano il lieto ritorno?
Dove sono le spade sguainate che riecheggiano la battaglia ?
Ma dunque !? Dove sono i pallidi cadaveri sul cui sudore è stata concepita l’eterna LEGGENDA?
OssoBuco è giunto in queste tristi terre e quando non si può tornare indietro, bisogna soltanto preoccuparsi del modo migliore per avanzare.
Accogliete i profeti del sommo !

Forse questo buon vino non è abbastanza forte….

1 Mi Piace

Complimenti per il GDR :smile:
Vi chiederei solo una piccola modifica. Non si dovrebbe supporre la presenza di altre terre e altre genti sul Piano di Alinox oltre a quelle di gioco, quindi per renderlo consistente con la lore, questi cavalieri potrebbero essere arrivati cadendo in un qualche portale invece che semplicemente volando. Oppure si può mettere in modo misterioso: durante il volo potrebbero essere incappati in una tempesta dalla tale forza da esserne strascinati e tramortiti, e al loro risveglio possono essersi ritrovati su Alinox, una terra a loro sconosciuta (quindi sottintendendo che in qualche modo devono aver subito un viaggio interplanare)
Ps. Essendo su un piano diverso, chiaramente non sarà possibile mantenere i contatti con il luogo di origine

4 Mi Piace
OT

OSSOBUCO UNICA VERA DIVINITA’

1 Mi Piace

Ho modificato la storia in modo da lasciare il più vago possibile il loro arrivo ad Alinox.
Definiremo meglio i dettagli in un altro episodio!

Grazie per avermi fatto notare l’imprecisione, siamo nuovi e ci dobbiamo ancora ambientare :slightly_smiling_face:

1 Mi Piace

Figurati, non preoccuparti, è tutto nella norma :wink: Ti ringrazio

1 Mi Piace

Post aggiornato con degli screen del castello principale, in costruzione sul nostro server e quasi terminato.

1 Mi Piace

Salve ragazzi, ho visto con piacere che vi state dedicando a lavorare sulla wiki (che spesso viene fin troppo trascurata dagli utenti), ma vorrei giusto dedicarvi qualche linea guida per quando la usate, perché ho visto alcuni problemi nelle pagine che ho intuito stiate facendo per i vostri personaggi:

  1. Evitate di fare pagine per i singoli personaggi delle vostre famiglie, ma metteteli solo dentro la pagina della famiglia. Un buon esempio di cosa intendo può essere questo: https://wiki.forgottenworld.it/mc/Aliciresolah
  2. Solitamente i nomi delle famiglie hanno qualcosa per richiamare al nickname del giocatore di minecraft che ne è proprietario. Questo non è obbligatorio, ma solo consigliato. Io personalmente consiglio di mettere un soprannome o un cognome doppio, ma come già detto prima siete liberi.
  3. Per favore non usate Categorie che non esistono come pagine, tipo “Stirpe” in questa pagina qui: https://wiki.forgottenworld.it/mc/Greysnow
    In questo caso sarebbe corretto usare “Personaggi”.
    Se avete dubbi su quali categorie usare rivolgetevi pure a me o ad un altro membro dello staff
  4. Per finire un consiglio sulla lore: i cognomi che state usando in generale sono troppo “inglesi”. Abbiamo sempre scoraggiato l’uso di lingue diverse dall’Italiano e dalla lingua Denai (che è una lingua inventata appositamente per il server). Questo non vuol dire che non dovete assolutamente nomi in inglese (è stato già fatto in passato, soprattutto per nomi propri), ma quando possibile se volete usare qualcosa che suoni come “inglese” provate qualche nome di fantasia con la stessa sonorità invece che qualcosa che possa essere tradotto. O se volete che il vostro cognome abbia un significato specifico una volta tradotto, provate ad usare il denai (se non vi suona troppo male come spesso succede :thinking:). Per esempio, sempre Graysnow può diventare Birsotòn.
    Stesso discorso è applicabile ai nomi di luoghi, ma valgono le stesse considerazioni dei cognomi. Per i nomi propri fate liberamente in base alla cultura che volete emulare o alla quale vi ispirate.

Se avete bisogno di qualche consiglio per la lore o per usare al meglio la wiki, o semplicemente per approfondire non esitate a chiedere. Ci tengo a precisare che l’intento di questo post è armonizzare la vostra idea alla lore generale, non obbligarvi a fare qualcosa che non volete, quindi la decisione finale su come gestire i personaggi ed i loro nomi è vostra.
(ma le modifiche per tenere ordinata la wiki le dovete fare :kissing_heart:)

Ciao mi piace molto il vostro progetto e vorrei partecipare

1 Mi Piace

Evoco il mio cantastorie @Danzeth, che si occupa del GDR della Town.

@Oriheart contattami in privato, ho bisogno solo di un paio di informazioni!

Come hai fatto la traduzione Graysnow = Birsotòn.
Mi tornerebbe molto utile oltre a essere interessante, perchè leggendo dalla wiki oltre a rimanere abbastanza confuso non sono riuscito a tradurre vere e proprie parole cosi.

Biru (freddo - parte della parola per neve), cade la u e si aggiunge sotòn (pietra, che è una delle due che va a comporre grigio)

Cavolo spiegato così lo fai sembrare facile mi sa che dovrò andare a ripetizione

1 Mi Piace

Ma no, tranquillo, è solo una questione di prenderci mano e usare un po’ di fantasia, dopo diventa piuttosto intuitiva come lingua (però dopo sei anni da quando ho giocato qui la prima volta non ho ancora capito come esprimere il moto a luogo in un bel modo)

1 Mi Piace

:joy:

C’è il glossario in wiki, a questo indirizzo https://wiki.forgottenworld.it/mc/Denai
Ma penso intuisco che tu lo abbia agevolmente trovato ed il problema sia un altro :stuck_out_tongue:

Al momento se avete voglia di usare il denai e volete una mano potete rivolgervi a me come ho scritto sopra.
Il denai è una lingua che fa ricco uso di agglutinazione per produrre nuove parole o dare significati nuovi, che se non si è abituati può essere abbastanza insolito, come già sottolineato da @Alkiblue, ma non è poi molto difficile alla fine.

Birsòton vuol dire in maniera più letterale “Freddapietra” comunque, ma per come funziona il denai può benissimo essere inteso come Nevegrigia, che altrimenti dovrebbe essere tradotto letteralmente come Birmirgasotòn. Troppo lungo e troppo brutto in tutta onestà :thinking:

1 Mi Piace

perfetto ti ringrazio, allora se avrò bisogno ti faccio sapere.

Non so perché Birsotòn mi fa venire in mente “biscotton”.
Comunque a disposizione, da utente, per la wiki, avendoci anche io lavorato.

@Adegheiz bentrovato, benritornato, benbuongiorno

Per tutti: buona fortuna!