[Scheda Città] Avalon

Nome città: Avalon

Nazione di appartenenza: N / A

Sindaco (Mayor): zampa00

Consiglieri (Assistenti): alco992, aliciresolah, Altanthares, feralway, MrPotterberry, SlipKn0t91

Coordinate: -1032 -24

Cittadini: zampa00, SlipKn0t91, DonEncro, Apollo117, tntxxx, TheMentalist91, alco992, thelolloita, tappo99, TheFettube, Altanthares, jacktritus, Jado97, Coppe_Kun, IlBostocrate, haimirikja, johnrookie, GregPrato96, N1xx1, NeoNmgn, Arpok, Carlo_killer123, andrea_andrea, NeoAngelus, bigbossdommy, Giulibiz1996, RoyMc97, Davwy, Troumat, feralway, MrPotterberry, wowciao, aliciresolah, _Volpe_, Teldram90, Peretx, Ucco, Dovahkiin_HU

Descrizione: L'architettura della città di Avalon è incentrata sul classico stile vichingo/nord europeo. L'assetto urbanistico segue l'assegnazione non omogenea dei plot, dislocati su piccole piazze alle quali si riconducono fino a un massimo di 8 abitazioni. Nello sviluppo urbano è fondamentale, per disposizioni amministrative, l'attenzione alla morfologia del territorio, rispettata sin dalla fondazione. Le case dei cittadini, vengono costruite dal progettisti e operai assunti dalla città, per non allontanarsi dalle linee guida stilistiche della città. Queste abitazioni sono solitamente a 2 piani e dotate di tutti i comfort, al popolano è anche permessa la costruzione di un magazzino sotterraneo per i propri averi.

Forma di Governo: Oligarchia

Costituzione&Leggi: Costituzione & Leggi

Politica economica: Liberismo

Racconto GdR: Numerosi letterati cittadini hanno acclamato con opere di grande spessore la fondazione della città, di seguito è riportato un tratto del Memoriale alla fondazione, scritto da anonimo:

Alla fine della Terza Era, la più gloriosa di tutte, mentre l'apocalisse mangiava la terra e le tracce dell'umana civiltà, il gruppo storico di Sileni, consci che la fine di tutto poteva essere non solo fisica ma anche spirituale già immaginavano una nuova Silen, migliore, orgogliosa, faro del domani ... Forse la immaginavano senza una vera certezza dell'esistenza di un futuro, ma comunque pronti all'evenienza di una nuova civilizzazione, come millenni prima gli avi degli avi fecero sulla piana di Jagd. Questa insperata possibilità arrivò con la costruzione del Portale [...]. Dopo la raccolta degli strumenti fondamentali per ricivilizzare un mondo che al di qua del portale è rappresentato come selvaggio e inospitale, guidati dalla forza della passione, della sopravvivenza e della fede nel futuro, gli ormai ex Sileni attraversano il portale tenendosi per mano, accennando un saluto alla millenaria casa ormai passata. Un vortice di energia viola li invase catapultandoli, in un tempo tanto piccolo quanto infinito, nel bel mezzo del nulla. Per 2 giorni e 2 notti incapaci di muoversi sotto l'enorme peso della responsabilità, stesi in terra guardando il cielo rifletterono sul grande cambiamento avvenuto, un cambiamento irreversibile. Il 3° giorno i Sileni si resero conto di non esser soli, molti altri erano sopravissuti ed erano all'ombra del portale inattivo spaesati come loro. Mentre l'umanità, ciò che ne restava, si sollevava sulle gambe, un rombo imponente fece tremare la terra. Quel rombo divenne il monito dei Superni, che con la loro forza e il loro infinito amore nei confronti dell'umana specie, la avvertono però di sfruttare quest'occasione di rinascita e di evitare una nuova rovinosa disfatta in ogni ambito come successo nella Terza Era. I Sileni si ritrovarono all'ombra del portale, insieme di nuovo, con ancora fissata nella mente l'idea balenante di una nuova Silen, e si avviarono verso ovest, lontano dalle luci dei primi accampamenti umani. Il Matematico Altanthares, il maestro dell'arte muratoria Slipknot e l'eccellente Feralway, il sindaco della passata Silen Zampa, il costruttore Potterberry, Johnrookie, DonEncro e Ucco; il loro crogiolo di personalità si mischia in una miscela meravigliosa. Le disavventure del gruppo della cosidetta "Avanguardia", che sotto la futura Valyria costruirono il Covo, furono numerose, tra Raid e barbarie così rapide a diffondersi tra la degradata gente, e l'annientamento di un qualsivoglia tipo di società. Ciò ha imposto un periodo di effimero catacombismo, di duro lavoro e di tormento per la comunità nucleo di Avalon. Dopo anni di durissimo lavoro, finalmente i materiali per la fondazione e la forza morale per un tale passo erano stati acquisiti e pertanto venne posata la prima pietra della città. Avalon, la nuova Silen, affidata all'egida del saggio Zampa e all'intraprendenza dei suoi preferiti Potterberry, alco e SlipKnot, divenne in breve il luccicante rubino incastonato nello scettro selvaggio di queste nuove terre perdute, perdute per gli altri, non sicuramente per gli Avaloniani.

~ Memoriale alla fondazione

Nome città: Avalon

Nazione di appartenenza: N / A

Sindaco (Mayor): zampa00

Consiglieri (Assistenti): alco992, Altanthares, feralway, MrPotterberry

Coordinate: -1032 -24

Cittadini: zampa00, SlipKn0t91, DonEncro, Apollo117, tntxxx, TheMentalist91, alco992, thelolloita, tappo99, TheFettube, Altanthares, jacktritus, Jado97, Coppe_Kun, IlBostocrate, haimirikja, johnrookie, GregPrato96, N1xx1, NeoNmgn, Arpok, Carlo_killer123, andrea_andrea, NeoAngelus, bigbossdommy, Giulibiz1996, RoyMc97, Davwy, Troumat, feralway, MrPotterberry, wowciao, aliciresolah, _Volpe_, Teldram90, Peretx, Ucco, Dovahkiin_HU

Descrizione: L'architettura della città di Avalon è incentrata sul classico stile vichingo/nord europeo. L'assetto urbanistico segue l'assegnazione non omogenea dei plot, dislocati su piccole piazze alle quali si riconducono fino a un massimo di 8 abitazioni. Nello sviluppo urbano è fondamentale, per disposizioni amministrative, l'attenzione alla morfologia del territorio, rispettata sin dalla fondazione. Le case dei cittadini, vengono costruite dal progettisti e operai assunti dalla città, per non allontanarsi dalle linee guida stilistiche della città. Queste abitazioni sono solitamente a 2 piani e dotate di tutti i comfort, al popolano è anche permessa la costruzione di un magazzino sotterraneo per i propri averi.

Forma di Governo: Oligarchia

Costituzione&Leggi: Costituzione & Leggi

Politica economica: Liberismo

Racconto GdR: Numerosi letterati cittadini hanno acclamato con opere di grande spessore la fondazione della città, di seguito è riportato un tratto del Memoriale alla fondazione, scritto da anonimo:

Alla fine della Terza Era, la più gloriosa di tutte, mentre l'apocalisse mangiava la terra e le tracce dell'umana civiltà, il gruppo storico di Sileni, consci che la fine di tutto poteva essere non solo fisica ma anche spirituale già immaginavano una nuova Silen, migliore, orgogliosa, faro del domani ... Forse la immaginavano senza una vera certezza dell'esistenza di un futuro, ma comunque pronti all'evenienza di una nuova civilizzazione, come millenni prima gli avi degli avi fecero sulla piana di Jagd. Questa insperata possibilità arrivò con la costruzione del Portale [...]. Dopo la raccolta degli strumenti fondamentali per ricivilizzare un mondo che al di qua del portale è rappresentato come selvaggio e inospitale, guidati dalla forza della passione, della sopravvivenza e della fede nel futuro, gli ormai ex Sileni attraversano il portale tenendosi per mano, accennando un saluto alla millenaria casa ormai passata. Un vortice di energia viola li invase catapultandoli, in un tempo tanto piccolo quanto infinito, nel bel mezzo del nulla. Per 2 giorni e 2 notti incapaci di muoversi sotto l'enorme peso della responsabilità, stesi in terra guardando il cielo rifletterono sul grande cambiamento avvenuto, un cambiamento irreversibile. Il 3° giorno i Sileni si resero conto di non esser soli, molti altri erano sopravissuti ed erano all'ombra del portale inattivo spaesati come loro. Mentre l'umanità, ciò che ne restava, si sollevava sulle gambe, un rombo imponente fece tremare la terra. Quel rombo divenne il monito dei Superni, che con la loro forza e il loro infinito amore nei confronti dell'umana specie, la avvertono però di sfruttare quest'occasione di rinascita e di evitare una nuova rovinosa disfatta in ogni ambito come successo nella Terza Era. I Sileni si ritrovarono all'ombra del portale, insieme di nuovo, con ancora fissata nella mente l'idea balenante di una nuova Silen, e si avviarono verso ovest, lontano dalle luci dei primi accampamenti umani. Il Matematico Altanthares, il maestro dell'arte muratoria Slipknot e l'eccellente Feralway, il sindaco della passata Silen Zampa, il costruttore Potterberry, Johnrookie, DonEncro e Ucco]

~ Memoriale alla fondazione

Nuovo assistente: aliciresolah