Star Citizen - Solaris™ - Stagione 3

Lo so, ci ho messo un po’ a ritrovare l’estro narrativo e il concetto diversivo per dirimere e regolare l’avvio di questa nuova Stagione di lasco e giocate nel 'Verse, edotto d’aspirazioni e auspici fra i più variegati, essendo ormai la Solaris™ prossima alla cinquantina di personalità coinvolte e partecipi, non incastello scusanti ulteriori una verità che mi vede sempre più assorbito, fuori dal virtuale, da una carriera frenetica e prolifica.

Dopo la forza innovatrice della Stagione 1 e in coda alla facoltà evolutiva della Stagione 2, appena conclusasi, ecco, dunque, l’esordio della Stagione 3, il 7 Ottobre 2020.

Della creazione, dell’euritmia, del contesto di gioco casuale e spassionato che trasfigura, senza perdere vocazione e principi, dalla tribù all’istituto, slegandosi, come entità, dal singolo talento del sottoscritto, e distribuendo, eventualmente, dote, attitudine, inclinazione e sforzo verso molteplici direzioni con la definitiva ambizione di sottendere una scorza brillante, unica, fascinosa, capace di entusiasmare un minimo, alla peggio, e conquistare, alla meglio, la miriade di giocatori che, ancora, non sanno o non si rendono conto del potenziale mostruoso della creatura CIG, più viva, vegeta e lenta che mai, la Stagione 3 vedrà due novità rilevanti, insieme ad un cambio di programmazione e approccio sui contenuti.

1

Appurata, già agli albori di quest’ultima annata di svolta, l’impossibile centralità di Star Citizen per una comunità storicamente imbrigliata nel Minecraft nostrano, la Solaris™ s’arma di un nuovo strumento sociale e di regia. Sebbene l’idea di Quartier Generale Virtuale sia ormai ammanigliato al Server Discord della Compagnia, punto d’aggregazione e organizzazione per eccellenza, come accessibilità e funzionalità, l’ORG si doterà, a partire da questi mesi, di un livello ulteriore di “mastice” per tutti coloro i quali preferiscono un telaio strutturato, personalizzabile, proprietario, a piantonare questa rilevante iniziativa che è divenuta la Compagnia alla volatilità di software terzi.

Solaris.fun è il nuovo, originale, interattivo, portale Web (e in futuro Spectrum) della Compagnia. Ispirato, in particolare, a un mostro sacro dell’interazione costruttiva fra il gioco nel 'Verse, in questa fase, e il potenziale esterno al medesimo com’è l’artificio della Deep Space Crew, il sito, intriso di proporzione tanto nelle funzionalità quanto nella gittata, affiliato a e prodotto da Forgotten World, origina come un Social Network molto basilare. Strutturato a gruppi corrispondenti agli attuali Dipartimenti attivi dell’ORG (Horizons, esplorazione, Trade, commercio, Raw, estrazione, e Blackwing, sicurezza) con la possibilità di caricare immagini (senza compressione, qualità originale), istruire sondaggi, aprire discussioni, proclamare obiettivi (di produzione, ad esempio) e in generale conservare invenzioni, creazioni e pubblicazioni (come Guide, scritti di Lore, ma anche mappature di coordinate utili da condividere solo internamente ad esempio) facilmente scovabili e sempre accessibili. Ogni utente iscritto avrà inoltre la possibilità di tenere traccia e mettere in vetrina la propria flotta attraverso un semplice ed immediato quadrante di registrazione (meno dispersivo e ingombrante rispetto all’Hangar di RSI) così da rendere agevole al resto dei membri potenziale e portata di prove e condivisioni.

Al lancio, ormai imminente, il Portale avrà tutte le funzioni sopracitate e un programma a lungo termine per implementare utilità sempre più consistenti come ad esempio una linea temporale e un calendario per gli eventi della Compagnia, una sezione di Cartografia interna modificabile con note e informazioni di azionisti e associati, uno Universal Item Finder integrato e una sezione esclusiva dedicata a Concorsi e Giveaway.

La natura dell’iniziativa è da considerarsi, naturalmente, sperimentale, con tutte le implicazioni relative.

2

Dilapidando tempo libero nel 'Verse, nell’ultimo anno, con variabile resistenza, ho avuto modo di collaudare, personalmente, fin dove possono osare stabilità e compattezza di una conventicola da diporto, e anche del sottoscritto, entro il preciso metodo di sviluppo portato avanti dalla Cloud Imperium Games, col fattore pandemico ad aggravare e favorire il tutto. Ne consegue che emanazioni e proclami su di un andamento fisso, di lunga durata, relativi la parte mediatica della nostra attività risaltano letteralmente anticlimatici e vaporosi da conseguire. Metodo e andazzo di questa Stagione, per quanto riguarda Twitch e YouTube, saranno pertanto meno stagni e più soggetti a variazioni che saranno prontamente comunicate.

Con questo muterà anche la taratura dei contenuti offerti. Se tutto ciò che concerne il gioco, le amenità e gli istanti farseschi permarrà nelle Live consuete e in eventuali sintesi delle giocate e dei frangenti di spasso più apprezzabili, sulla falsariga del “Best of”, il Canale Solaris Studios si concentrerà prevalentemente, per questa Stagione, su cinematiche e produzioni in linea con la Lore, rilasciati a scadenze ben più ampie ma, indicativamente, di qualità e concetto superiori.

A ciò si aggiunge il debutto del Bassotuba su Twitch, insieme a Gigi Placan, col loro formato Streaming a due prospettive, grazie al quale rotazione e regolarità raddoppiano sia in fase di combinazione ludica, sia come portata di platea e astanti presso i già noti uditori digitali.

GDR OF… ah no. IN SINTESI.

  • Solaris.fun - Nuovo Portale Web dell’ORG;
  • Canale Twitch AlikosOfficial - Online Lunedì e Mercoledì dalle ore 21;
  • Canale Twitch Bassotuba - Online Martedì e Giovedì dalle ore 21;
  • Meno Video Gameplay montati, più Cinematiche sul Canale Solaris Studios;
  • Lavoro di più, con più scadenze, quindi sarò più instabile rispetto al passato;
  • L’ORG non sono io, può e deve esistere, quando vuole, a prescindere dalla mia presenza, e il lancio del Portale Web afferma questo, istituzione, non tribù;

Inchiudo, d’epilogo, una postilla di merito, riservata e soggettiva, a temperamento, grinta, costanza, di chi ha scelto, nell’ultimo anno, d’impegnarsi caparbio in quell’avventura fuori dall’ordinario che è Star Citizen, impegnando tempo e, anche, denaro a sviscerare il potenziale implicito entro questa faticosa maratona che è il 'Verse. Pestilenza e fregature hanno imbardato il progresso ludico di frangenti nulli o alle volte scorbutici, alternati da periodi di densità quasi patologica, e l’obiettivo dell’anno venturo è cercare di tagliare le creste di quest’altalena, virando s’una perseveranza ancora più cosciente e fattiva.

Ci vediamo nel 'Verse!

1 Mi Piace