Tradimento!

Ero lì. Dopo anni di lavori con i nostri alleati ero lì. Quasi sei mesi di viaggio per ritornare nella mia amata patria. Avevo affrontato intemperie, combattuto banditi, patito la fame e la sete. Dopo l’ennesimo giorno nel deserto la vidi. Era là, la bellissima Lephion. Le sue mura in lontananza mi rassicuravano. Passarono le ore e io ero sempre più vicino alle mura. Arrivò il tramonto ed io mi ritrovai davanti il portone principale. Avvertì una strana sensazione. Nessuna guardia lì, nessuna sopra le mura, misi le mani ormai pesanti per la stanchezza sul cancello ricoperto di ruggine. Quasi si frantumò sotto il mio peso, entrai, spaventato. I miei occhi videro cose che non avrebbero mai voluto vedere. Le case erano in rovina, muri crollati, erbacce che crescevano nei giardini nobili. Con il cuore affranto e con gli occhi umidi mi avviai verso il foro, centro per anni di ogni attività della città. Un palazzo, uno solo, in tutte quelle rovine era ancora in piedi. Mi ci avvicinai. Era in condizioni ottime, completamente ricostruito. I muri robusti e le porte con decorazioni in oro. Le statue sui terrazzi ancora in piedi. Li doveva viverci qualcuno e se volevo sapere dov’era tutto il popolo avrei fatto bene ad entrare. Aprì la robusta porta e li vidi il mio carissimo amico. Alentras Eremtòr. Mi avvicinai di corsa e lo abbracciai calorosamente. Dalle stanze accanto vidi arrivare altre persone. Altri ministri e popolani. Li salutai tutti fin quando Alentras Eremtòr mi pose una domanda. Guardandomi negli occhi disse <<Guardie prendetelo>>. Spaventato reagì di scatto e corsi verso l’uscita. Una guardia era la pronta ad uccidermi. Sguainai la spada e la affondai nella sua carne. Non ebbi il tempo per tirarla fuori poiché avevo altre guardie dietro di me. Uscì dalla porta e inizia a correre verso nord. Ai lati delle strade cataste di persone uccise e sui muri alcuni manifesti contro i nostri alleati che illudevano alla indipendenza dallo Shogunato. Alentras Eremtòr mi aveva tradito, aveva tradito tutti, il popolo che voleva restare nello Shogunato tutto morto. La popolazione di Lephion ormai si aggirava attorno alle poche centinaia di persone. La città ormai era distrutta, in mano ad un tiranno che come unico obiettivo aveva la distuzione della bella Kushima. In quel preciso istante, con le guardie alle calcagna, giurai vendetta alla mia stessa città. Corsi senza meta nel deserto fin quando scosso da tutto e tutti svenni nel deserto.

Oltre ad essere Gdr ON, è anche Gdr OFF?

La città è stata fondata da 9 anni e ha già le case in rovina e il cancello arrugginito

La città è stata fondata da 9 anni e ha già le case in rovina e il cancello arrugginito

È decisamente un imprecisione, non avete ne case ne cancelli nella "perla del deserto"...

Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk