Ufficio SSRI - Servizi Segreti e Relazioni Internazionali - Uniformazione sistemi di misurazione

[All'attenzione di Alejandro Ramirèz y Frenkovic]

Egregio segretario,

Le scrivo a causa del recente scambio culturale che mi ha permesso di visionare al meglio le vostre ricerche e i vostri testi. Di recente il vostro governo ha approvato un nuovo modello di sistema di misurazione. Siamo lieti che anche la vostra città abbia deciso di affidarsi a un sistema su basi solide come il vostro.

Nell'istituto, come credo abbiate avuto modo di vedere, è in uso l'antico sistema di misurazione elliro ed esso come ho avuto modo di vedere presenta molte similitudini con il vostro sistema.

Saremmo lieti di avere la possibilità di uniformare i nostri due sistemi di misurazione, per poter creare un sistema di misurazione internazionale che renda i nostri scambi culturali e scientifici più chiari e semplici, evitando la conversione fra due sistemi così simili.

In fede di ricevere celermente una vostra risposta,

Possa la scienza aprire gli occhi di tutti coloro che sono accecati dall'ignoranza.

Daemon Lividàin, Responsabile del reparto di biologia umana.

51FBFDB2FA5BDDECC0FB54C8275699A0.png

Missiva letta e approvata dall'Ufficio dell'SSRI - Servizi Segreti e Relazioni Internazionali

Il Direttore


Richard Potterberry,


Rettore dell'Istituto di Tecnologia di Karaldur. </em>

A Daemon Lividàin, Responsabile del reparto di biologia umana

Con molto piacere leggo questa vostra missiva, faro di civiltà in questi tempi bui.</span>


Trovo molto lungimirante la vostra proposta, alla luce degli accordi scientifici siglati tra le nostre grandi nazioni, per questo essa viene approvata in toto.




Inoltre ritengo che un sistema di misura uniformato al livello internazionale sia un piccolo tassello di un grande mosaico raffigurante le nazioni del piano lavorare come un singolo essere, per il bene di tutti gli abitanti.




Conscio della vostra politica interna, lascio definire a voi le modalità di scambio e di incontro per la creazione del nuovo sistema.




Dove Conoscenza, li Progresso. Dove Progresso, li Civiltà.

712E0A776A5428F6BBD975B96C2BA571.png

[All'attenzione di Alejandro Ramirèz y Frenkovic]

Egregio segretario,

I tempi, per quanta possa essere illuminata la via della conoscenza, sono bui anche nell'istituto a causa della recente epidemia. Se voi siete d'accordo noi proponiamo che un gruppo di vostri scienziati raggiunga l'Istituto.

Essi, purtroppo, saranno sottoposti a un periodo di quarantena prima di essere ammessi nell'istituto. Una volta all'interno un nostro team di ricerca sarà pronto ad accoglierli ed a iniziare i lavori di uniformazione dei sistemi di misurazione, scegliendo le unità di misura migliori dai due sistemi. I vostri scienziati saranno al sicuro dalla malattia e non entreranno in contatto con persone infette.

Ci spiace di dover utilizzare il periodo di quarantena anche sui vostri uomini ma il rischio di infezione è troppo alto.

In fede di ricevere celermente una vostra risposta,

Possa la scienza aprire gli occhi di tutti coloro che sono accecati dall'ignoranza.

Daemon Lividàin, Responsabile del reparto di biologia umana.

51FBFDB2FA5BDDECC0FB54C8275699A0.png

A Daemon Lividàin, Responsabile del reparto di biologia umana.

Un gruppo di nostri ricercatori è pronto a partire, e seguirà il Predatore che porta questa missiva di risposta.</span>


Comprendiamo la vostra idea della quarantena, tant'è che è appoggiata da alcuni membri del gruppo di ricerca.


Anzi, alcuni sono conviti che trascorrete un periodo in quarantena con i vostri malati, che sono sottoposti a stimoli ambientali differenti rispetto a quelli presenti da noi, possa essere proficuo al fine di inquadrare caratteristiche ricorrenti dell'infezione, portandoci più vicini alla scoperta di una cura.




Dove Conoscienza, li Progresso. Dove Progresso, li Civiltà.

712E0A776A5428F6BBD975B96C2BA571.png