Uscita dalla Coalizione delle Tre Terre

Uscita dalla Coalizione delle Tre Terre

Alla presente dei Sindaci di Amythys e Koras,

È da giorni che seguo attentamente le vostre mosse, e non posso che provare un senso di rammarico e disapprovazione nei vostri confronti. Mi riferisco in particolare al Regno di Koras, dove, aprendo le Ostilità verso Gothlan, per tutti i motivi che sappiamo, ora li vedo fraternizzare con coloro che consideravano nemici, attraverso un matrimonio.

Tutto ciò mi lascia da pensare che, come successe tanti anni fa, quando Nephelai aprì le ostilità proprio contro Gothlan, avendo Koras come alleati, il loro intento non sia mai cambiato, e mi riferisco al fatto di voler poi procedere alla conquista delle città più deboli, aprendo una campagna imperialista e di conquista. Questo mio pensiero viene supportato dal fatto che, a darvi contro, ci sia la città di Neapovil, considerata scomoda, per via della sua forza bellica.

Non sia un caso che, spesso Koras si sia trovata a dover fronteggiare la città di Neapovil, andando però in alcuni casi, a perdere sia uomini che risorse.

Ora, credo che, sfruttando una pseudo “ alleanza “ con le città di Gothlan e Vilidium, lo scopo sia solo eliminare l’unico scoglio insormontabile che possa finalmente darvi spazio alla conquista.

Tutto ciò mi disgusta e non posso che sentirmi offeso, perchè per tanti anni ci siamo aiutati e supportati, ma arrivati a questo punto non ho la minima intenzione di prendere parte al vostro progetto.

Analizzando come si stavano svolgendo i fatti, le due fazioni createsi, ossia Gothlan e Vilidium contro Neapovil e Narth’Alas, erano perfettamente bilanciate. Voi non eravate tirate assolutamente in causa, e la vostra partecipazione, non fa che rafforzare le idee che ci siamo fatti di voi.

Per questo, io, Scleros Malevoulus, ritiro Narisya, e sciolgo il patto di coalizione che ho con le vostre città.

Abbiamo provato, e lo dico onestamente, attraverso dei corpi speciali infiltrati nelle vostre fila, a sbilanciare le sorti di uno scontro che col senno di poi sapevamo come sarebbe andato a finire. Ciò che non avevamo preso in considerazione è che voi stessi avevate infiltrati nella nostra città, che hanno riferito ogni nostra mossa. Avete teso un’imboscata ai nostri militari dentro la vostra città, ammazzandoli senza pietà, ed in parte capisco e sono conscio del rischio che correvano.

Chiedo umilmente scusa alle loro famiglie e spero possano capire i nostri intenti, che altro non erano quelli di cercare di evitare che gente come voi potesse ipoteticamente vincere questa guerra, che non vi riguardava minimamente.

Abbiamo sperato che la fazione della città di Neapovil vincesse, e così è stato. Avete meritato la sconfitta sotto ogni punto di vista.

Per cui, mi sento in dovere di chiedere a quest’ultime di accettare la nostra richiesta di creare un’Alleanza fra noi, e spero accettino il regalo di 200’000 Zenar come simbolo della nostra lealtà nei loro confronti, forti del fatto che spesso, più e più volte ci siamo trovati ad essere difesi dalle loro armate, mentre i nostri alleati se ne stavano belli tranquilli a scambiarsi bandierine come bambini ad una manifestazione sportiva.

Non accetterò mai e poi mai, che Nazioni prevalentemente Neutrali si schierino in guerre e fazioni con il solo interesse di eliminare i propri avversari, attraverso mosse meschine e senza onore.

Che i superni ci benedicano tutti, e che le nostre scelte siano sempre ponderate e giuste.

In Fede,

signature5e9068a86e559

8 Likes

La famiglia Wilfire si è sentita onorata dalla presa di posizione della città di Narisya e del Sindaco Scleros.
Mai, io, Eric Wilfire, sarei sceso in battaglia contro mio fratello, il generale Neapovilitano Kevin Wilfire. La situazione era preoccupante e sono felice dei risvolti.
Quelli che chiamavamo alleati erano pronti a uccidere un consanguineo di un Consigliere Narisyano, e hanno deciso di prendere parte a una guerra in cui ben poco c’entravano.

4 Likes

Bandiera.Neapovil
Al sindaco di Narisya,
Siamo dispiaciuti per i vostri caduti e ci uniamo al vostro lutto.

Consci del vostro immenso coraggio, saremmo lieti di accettare la vostra offerta, invitandovi a Neapovil per brindare a questa nuova alleanza

4 Likes