your name: il successo di Makoto Shinkai

3573.jpg

君の名は。

your name.</span>

Makoto Shinkai

Salve community di Forgotten World, ci ritroviamo per una nuova recensione, stavolta davvero speciale!

Parliamo infatti di "Your name.", il nuovo capolavoro d’animazione giapponese del regista Makoto Shinkai, già noto al grande pubblico per "Il Giardino delle Parole". In questi giorni, la pellicola è stata distribuita in Italia come evento speciale, rimanendo sfortunatamente disponibile solo per un periodo di tempo limitato. In Giappone, il lungometraggio ha invece consacrato Shinkai come maestro d'arte, portandolo ai livelli del più noto Hayao Miyazaki, fondatore dello Studio Ghibli.

"Your name." è un film emozionante, capace di intrattenere adulti e ragazzi pur affrontando temi di un certo spessore, quali la ricerca di sé e del proprio posto nel mondo, e la ricerca e la comprensione dell'altro, del diverso; il tutto accompagnato da disegni e paesaggi mozzafiato, che donano vitalità ed energia alla cittadina rurale di Itomori, al suo tempio e a tutti gli altri luoghi che la caratterizzano e ci vengono di volta in volta presentati.

I protagonisti sono due ragazzi: la giovane Matsuha, residente a Itomori, e Taki, un ragazzo di Tokio. La ragazza è figlia del sindaco della città, il quale, in seguito alla morte della moglie, ha abbandonato il sacerdozio, abbandonando il tempio dove ora vivono le sue due figlie insieme alla loro nonna. Matsuha odia il luogo dove è nata e cresciuta, e sogna invece i grattacieli e la modernità della capitale giapponese, non sentendosi attratta dalle tradizioni della propria comunità. I due giovani, di notte, mentre sognano, si scambiano di corpo: Matsuha si ritrova per un giorno nel corpo di Taki e viceversa, dando origine allo stesso tempo a scene esilaranti (Taki che si palpa ogni mattina il seno, sotto lo sguardo inquietato della sorellina di Matsuha) ed a situazioni intricate che devono essere risolte. E' proprio questo il fattore scatenante della storia, sul cui sfondo compare, per divenire poi preponderante, il passaggio di una cometa, che si dice raggiunga il perigeo ogni 1200 anni.

Ma analizziamo ora i vari aspetti che più colpiscono del film.

- La trama

La storia di Your name. è sicuramente l'aspetto che ha l’impatto maggiore sullo spettatore: anche se apparentemente contorta, essa è capace di assorbirne l'attenzione per un'ora e cinquanta minuti. Ho passato gli ultimi tre quarti d'ora di film con il fiato sospeso, in attesa dell'evento catastrofico che di lì a poco sarebbe avvenuto. Nessun ingrediente manca alla pellicola di Shinkai, capace di far ridere il pubblico, di farlo piangere e appassionare di fronte alle vicende dei due ragazzi, che iniziano, istintivamente, a cercare di incontrarsi, ma senza successo. Un cliché della letteratura come quello dello scambio di corpi, che diviene il pretesto per una storia nuova e originale, rendendo Shinkai un genio nel suo campo. Nel film convivono i topoi tipici della commedia e del dramma, quest’ultimo prevalente nella seconda parte del film, con richiami ai tragici eventi della storia contemporanea del Giappone, tra cui la distruzione delle città di Hiroshima e Nagasaki. Questi eventi storici non sono rappresentati direttamente, ma il racconto irrimediabilmente ne evoca le drammatiche immagini nella mente dello spettatore. Molto apprezzata, inoltre, la presenza nella trama di aspetti appartenenti alle tradizioni e alla cultura nipponica, in particolare allo Shintoismo e alle sue numerose pratiche religiose, quali la danza e l'intreccio laborioso dell’ordito. Soprattutto l'arte del fuso veste un ruolo fondamentale, divenendo metafora del tempo, che si intreccia creando fantasie meravigliose, come le vite stesse dei due ragazzi, destinate a incrociarsi e poi ad allontanarsi nuovamente, in un gioco di trame che sembrano richiamare i motivi del bracciale rosso di Taki.

- Il disegno

Per gli appassionati dello stile grafico giapponese, cui ci hanno già abituato i lungometraggi dello studio Ghibli, il film d'animazione di Shinkai sarà una vera e propria delizia per gli occhi. A partire dalle immagini dei titoli di testa, passando per le viste straordinarie di Itomori e dintorni, e terminando con le visioni stupefacenti della cometa Tiamat, la grafica di your name. è tutta da gustare e assaporare in ogni dettaglio.

rh5mn5o.jpg?1

-La colonna sonora

Anche se non sono un fan della J-music, la colonna sonora di your name. è perfettamente costruita per accompagnare in modo eccelso ogni scena del lungometraggio. Le varie canzoni del film rendono veramente unici ed esaltano i paesaggi e i volti dei protagonisti; merito dell'eccellente lavoro del compositore Yojiro Noda, della band Radwimps. Come si può facilmente leggere su internet, il regista aveva appositamente chiesto una colonna sonora che fosse in grado di completare l'arte narrativa e grafica, divenendo un tutt'uno con essa, e possiamo tranquillamente affermare che ha ottenuto proprio ciò che desiderava.

- In conclusione

Terminando, se non fosse per la breve disponibilità nelle sale cinematografiche italiane (in Giappone il film è proiettato da mesi, con un successo che ha stupito lo stesso regista: 7 giapponesi su 10 hanno visto your name.), il capolavoro di Makoto Shinkai rappresenta un must per gli appassionati del genere, i quali dovranno tuttavia aspettare l'uscita di DVD e Blu-Ray per poter assaporare in Italia l'atmosfera di questo film. La visione di Your name. conferma perfettamente il messaggio del regista, presente a inizio film e rivolto specificamente al pubblico italiano: un inno alla ricerca della persona speciale, dell'altro, e di come questo possa verificarsi, inaspettatamente, domani, tra un mese, o tra un anno.

Grazie per aver seguito questa recensione!

Se foste interessati a leggerne altre, ecco i link ai miei lavori:

-Orange is the new Black: http://forgottenworld.it/forum/topic/14459-orange-is-the-new-black/

-The Crown: <a href="<___base_url___>/topic/14539-the-crown-il-nuovo-gioiello-di-netflix/" rel="" style="color:rgb(237,237,237);text-decoration:underline;background-color:transparent;">http://forgottenworld.it/forum/topic/14539-the-crown-il-nuovo-gioiello-di-netflix/</a>


-Stranger Things: <span> </span><a href="<___base_url___>/topic/14913-stranger-things-il-capolavoro-di-netflix/" rel="" style="color:rgb(237,237,237);text-decoration:underline;background-color:rgb(35,35,35);font-family:Tahoma, sans-serif;font-size:13px;font-style:normal;font-weight:normal;letter-spacing:normal;text-indent:0px;text-transform:none;white-space:normal;word-spacing:0px;">http://forgottenworld.it/forum/topic/14913-stranger-things-il-capolavoro-di-netflix/</a>